Arriva arriva el Diablo (III)

Diablo
Diablo

Finito di provare la beta da un paio di settimane (grazie alla key regalata gentilmente da videogame.it) e a ormai meno di 15 giorni dall’uscita del gioco, giusto due impressioni sul terzo capitolo della saga di Diablo, condite da qualcuna delle immagini raccolte durante la chain quest per ammazzare il re scheletro.

Semplice, lineare, con azioni automatiche per preservare i click del mouse, tenendoli da parte per i forsennati combat contro orde di creature infernali. Tutta la beta si ambienta nei dintorni di New Tristram, e già la musica di sottofondo alimenta la salivazione di chi conosce i capitoli precedenti. La grafica è notevole, come sempre il marchio Blizzard, anche se col vecchio quad core con 8 giga di ram e una ancor più vecchia GeForce 8600 GS ho fatto fatica ai livelli di dettaglio più elevati. Abbassando però le pretese (e la risoluzione) si gode comunque di ottimi effetti di luce e ombra.

A dire il vero qualche problema grafico c’è stato, non credo dipendente dal gioco ma più probabile dallo scarso hardware a disposizione. Ogni tanto il mio piggì, un monaco killer dal rivelatorio nome di Stikazz, si bloccava nell’esecuzione di qualche combo per poi riapparire a mossa conclusa a centinaia di pixel di distanza. Anche qua una volta diminuita la risoluzione il problema faticava a ripetersi. Insomma, probabilmente a 800×600 sarebbe andata liscia.

Come gli altri titoli della Blizzard, Diablo III fa parte del “circuito” battle.net, quindi si accede ai server, c’è la possibilità di avere amici online con cui chattare e organizzare partite e non mancano millemila achievements, obiettivi da raggiungere che non regalano nulla al personaggio ma permettono al giocatore di pavoneggiarsi, con robe del tipo “ho killato 5.000 zombie”, “ho accumulato 2.000.000 di monete d’oro” e via così.

Il gioco come dicevo è stato sicuramente semplificato (e non che priva ci volesse una laurea eh). Le monete si raccolgono passandoci accanto e la salute si recupera lootando sfere rosse di energia, abbandonate in giro dai nemici massacrati. Anche la minimappa e relative indicazioni on screen rendono impossibile sbagliare strada quando si segue una quest, come nella maggior parte degli RPG in giro, a dire il vero. Diventa quindi ormai inutile, per chi non è interessato alla storia, seguire dialoghi, leggere testi o ascoltare brani di diario trovati in giro.

Il background, una volta svincolato da esigenze di gioco, diventa brutalmente (e tristemente) superfluo. Non che rimpianga i pezzi di testo da leggere sul manuale di gioco (le journal entry negli RPG della TSR, ricordate?) però, cosa notata anche giocando a Kingdoms of Amalur, spesso si fa fatica a non buttarsi nella mischia fregandosene di cosa stia realmente succedendo.

Che dire, Diablo è Diablo, del PvP non ve ne parlo ché non ci ho mai giocato (ma sento già Elvezio che sbava all’idea), il PvE rimane un’interminabile sequenza di gustosissimi hack’n’slash come è giusto che sia. Un po’ di IA ai vari mob che ci circondano inebetiti non avrebbe guastato, magari nelle parti di gioco successive alla beta la cosa migliora.

Per il resto… ci si vede a New Tristram!

Diablo III beta
Tutto l’armamentario classico Blizzy, viola epico, quest con helper a video e un nemico da mazzuolare a suon di click

 

Deckard Cain
Deckard Cain, l’ultimo dei maghi dell’horod… horad… horadrim, inseparabile consigliere anche in Diablo III

 

New Tristram
New Tristram dove tutto ha inizio, a causa di un meteorite che apre la strada alle forze infernali

 

Level up!
Ding! come si diceva in gilda. Per ogni livello ci regalano abilità da sbloccare e potenziare con rune speciali.

 

Skills in Diablo III
Ecco la schermata dove scegliere le abilità da usare coi tasti del mouse

 

"Qualche" statistica sul personaggio
“Qualche” statistica sul proprio personaggio, il DPS è servito, in Diablo III, e visualizzato molto chiaramente. Scegliere l’armamento per massimizzarlo è semplice e intuitivo.

 

A qualche corridoio dallo Skeleton King
A qualche corridoio dallo Skeleton King

 

Eccolo, il Re Scheletro, chissà cosa faceva su quel trono, mentre aspettava l'eroe di turno
Eccolo, il Re Scheletro, chissà cosa faceva su quel trono, mentre aspettava l’eroe di turno

 

Finita la beta di Diablo III!
Finita la beta di Diablo III! E ora? Portare la pace nei reami di Amalur e poi tornare a Tristram a scoprire cos’è successo.

 

 

Print Friendly, PDF & Email

9 thoughts on “Arriva arriva el Diablo (III)

  1. Sbavare è poco, ho già pronti i fili per farmi le collane con le orecchie dei poveracci che inciamperanno in me in pvp. Mi interessano certe features tipo i mestieri degli NPC, il follower e l’asta nella quale si possono vendere oggetti virtuali per soldi reali, hai provato qualcuna di queste robe?

      

  2. Non conosco Diablo, ma avendo sottoscritto un patto con il diavolo (leggi Blizzard) me lo ritroverò gratis sul mac nelle prossime settimane.

    C’hai mica voglia di farmi un paragone con WoW, che è l’unico gioco on-line che frequento?

    Grazie!

      

Vuoi rispondere?