Bagliori da Fomalhaut di Alessandro Girola

Bagliori da fomalhaut di Alessandro GirolaTre post in una settimana! I’m on fire, direbbe Sheldon Cooper. Dopo teatro e tango, il ritorno a un po’ di sano orrore ci voleva, per risistemare l’equilibrio del blog. Una sorta di Tao dei contenuti. E siccome è un periodo denso di cose , infilare qualche lettura più rapida e semplice, è l’ideale. Così mentre il buon Conan di Howard, in un eBook che ne raccoglie quasi tutti i racconti, attende che mi tornino le forze per leggere ancora in inglese, il buon Alessandro “McNab” Girola era pronto con alcuni suoi lavori.

E dopo il più lungo e complesso Milano Doppelganger, è toccato a questo Bagliori da Fomalhaut, eBook che fu una delle mie prime impaginazioni digitali, ai tempi in cui Alex gestiva il Blog sull’orlo del mondo, e che è recentemente tornato disponibile, con una bella cover creata da Giordano Efrodini, a meno di un euro sul Kindle Store.

La sinossi dell’eBook: Che fine ha fatto Simone Tasca, fotografo milanese specializzato in shooting gotici e decandenti? Forse il suo destino è legato alla ricerca di un misterioso monastero abbandonato, situato nel comasco: San Settentrio in Boccadipesce. Peccato che nessuno – o quasi – sia in grado di localizzare questo luogo, come se il tempo e la superstizione popolare se lo fossero portati via per sempre. Ma Lia e Max non sono disposti ad arrendersi facilmente. Così le indagini sull’amico scomparso hanno inizio, tra antiche leggende e ben più concreti pericoli posti sulla loro strada.

A dire certe cose della scrittura di Alex andrei a ripetermi. Ormai sapete che questi sono i suoi racconti che preferisco, meno bellici (e meno storici, tutta questione di gusti personali), densi invece di riferimenti a esoterismo e geografia mistica del nostro paese. Ghost town, leggende, monasteri dimenticati e persi in boschi impenetrabili, strani monaci dediti a culti antichi,… Suggestioni molto più locali, molto più nostre di quanto si possa a volte immaginare (almeno se non si segue assiduamente il blog di Alessandro, Plutonia Experiment).

Bagliori da Fomalhaut ha molti pregi, tra i quali un buon protagonista, realistico nelle sue molteplici motivazioni, positive e negative, molto umane. C’è tutta la costruzione dell’impianto mitologico, dove Alessandro si è evidentemente divertito a usare le sue conoscenze per tirar su qualcosa di solido e credibile, da dare in pasto al lettore pagina dopo pagina. In questo ho trovato anche uno dei pochi difetti della storia, sbilanciata troppo a favore della parte di preparazione, rispetto al comparire dell’orrore finale.
Questo non impedisce però di godersi la lettura  di un buon eBook che, se proprio devo trovargli un genere, affonda nel fantastico, nell’urban fantasy (New Italian Urban Fantasy? 😉 ), molto più che nell’horror.

Lettura consigliata, quindi, Bagliori da Fomalhaut di Alessandro Girola disponibile sul Kindle Store a 0.92€

Print Friendly, PDF & Email

Vuoi rispondere?