Brownies al cioccolato

brownies1Oggi siamo alle prese con un dolce al cioccolato piuttosto noto, rapido e facile da cucinare, una ricetta davvero veloce e golosa, che viene direttamente dagli Stati Uniti. Parlo dei brownies o Boston brownie, che ho preparato per una cena a tema “americano”, assieme a una bella apple pie. Come per ogni piatto che preparo anche per questi dolcetti sono andato a fare qualche ricerca, tanto per capire cosa sto cucinando, da dove arriva,…

Delle origini dei brownies ecco cosa dice la buona vecchia Wikipedia: sarebbe stato uno chef al Palmer House Hotel di Chicago a prepararli nel lontano 1893 dietro richiesta di Bertha Palmer (donna d’affari statunitense) che con la delizia per i dettagli che contraddistingue il gentil sesso chiese un dessert per le donne presenti alla fiera (Columbian Exposition), il quale doveva essere più piccolo di una fetta di torta, avere comunque tutte le caratteristiche di un dolce e facile da portare in giro.
Nella prima versione questi dolci vennero preparati con nocciole e una glassa all’albicocca, come riportato da quella che potrebbe essere la ricetta originale dei brownies rintracciabile in un catalogo del 1898 e tutt’ora adottata nell’attuale Palmer House Hilton sulla State Street.

E dopo avervi saziato con le affascinanti scoperte che possono celarsi dietro un semplicissimo dolce al cioccolato, è tempo di mettersi ai fornelli. Se siete davvero golosi senza ritegno una volta fatti raffreddare e tagliati, serviteli con della panna montata e ben “toppati” di cioccolato!

  • RESA: 4 (4 Persone servite)
  • PREPARAZIONE: 10 minuti
  • COTTURA: 30 minuti
  • PRONTA IN: 40 minuti

Una ricetta vicina all’originale per i deliziosi dessert americani

INGREDIENTI

  • 200 gr cioccolato fondente
  • 175 gr burro
  • 2 cucchiai cacao in polvere amaro
  • 100 gr farina (tipo 00)
  • 1 cucchiaino lievito in polvere
  • 60 gr nocciole
  • 2 uova
  • 200 gr zucchero

ISTRUZIONI

  1. Tagliate il cioccolato a pezzi grossi aiutandovi col coltello.
  2. In un pentolino fate sciogliere piano il burro, aggiungete un po’ alla volta i pezzi di cioccolato e il cacao in polvere, mescolando con un mestolo finché non avrete un composto ben amalgamato.
  3. Togliete dal fuoco e lasciate intiepidire. Non deve raffreddare che indurisce ma non usatelo nemmeno bollente che vi cuoce le uova che usate ora.
  4. In una terrina ampia unite uova e zucchero e montate per qualche minuto, a questo unite piano il cioccolato fuso, la farina e il lievito con un pizzico di sale.
  5. Spezzettate le nocciole usando il coltello, io qualcuna l’ho lasciata intera perché me gustava parecchio, voi procedete come preferite.
  6. Unite le nocciole al resto, amalgamate bene e versate in una teglia alta (uno stampo o quello che avete) di circa 20×28 cm, rivestito da carta forno.
  7. Infornate in forno già caldo a 180 °C per 35 minuti.
  8. Una volta pronti lasciateli raffreddare prima di affettarli e mangiarli. Se resistete, ovviamente…
Print Friendly, PDF & Email

Vuoi rispondere?