I conigli mutanti uccidono (ancora)

Era il 2011 credo, ai tempi in cui ancora creavo con una certa frequenza e passione, quando per la mitica Royal Rumble di Edizioni XII scrissi Lagomorpha. C’era da inventarsi una storia con al centro un’arma “non convenzionale”. Tra i vari racconti ancora oggi ricordo un certo arpione per la bella storia scritta dall’amico Luigi Musolino. Io mi dedicai a qualcosa di meno acquatico ma ugualmente inusuale, sfruttai una manciata di feromoni per trasformare la specie più puccettosa del mondo, i coniglietti, in un’arma di sterminio e vendetta.

ebook gratuito Lagomorpha Matteo Poropat

I conigli mutanti giganti assassini ebbero un certo successo, e la copertina che l’amica Giorgia disegnò per l’ebook era un piccolo capolavoro.
Revisionai il racconto e lo inserii tra le quattordici storie della raccolta Il silenzio dell’acqua.

Da allora non sono mai tornato a occuparmi di coniglietti, e non ho scritto le altre storie che avevo in mente. Lagomorpha Genesis, l’immancabile prequel, e Lagomorpha Apocalypse, una sorta di survival horror post apocalittico tra conigli mutanti e altre bestie ugualmente mutate per eliminarli (e che immancabilmente si rivoltano contro l’uomo).

L’ambientazione mi è tornata alla mente qualche mese fa, quando l’amico Mauro Longo cercava autori di avventure brevi per il gioco di ruolo Savage Worlds. Il tempo è passato, da questa parte del monitor ci sono stati cambiamenti che neanche sto a raccontarvi, però l’idea non ha mai mollato quell’unico nerurone solitario rimasto nella mia area cerebrale dedicata alla creatività. Folle, immarcescibile, aggrappato al coniglio assassino che saltella in Lagomorpha, chiamato Tippete dai protagonisti del racconto, alla fine ha avuto l’ascolto che meritava.

Savage Worlds Italia Edizione da Battaglia
Il manuale italiano di SW “Edizione da battaglia”

E in qualche frammento di spazio tempo ancora libero ho buttato giù una “avventura in due pagine”. Un setting piuttosto folle, dove la classica epidemia ha resuscitato i morti ucciso la popolazione eliminato tutti i felini dalla terra e provocato mutazioni incontrollate negli animali della famiglia dei lagomorpha.
Intelligenti, carnivori, con un tasso di proliferazione tra i più alti sul pianeta, sembrano destinati a diventare la nuova specie dominante.

Nel mentre scrivevo ho deciso di dividere in due filoni quelle che potrebbero essere le prossime avventure. Perché se devi creare qualcosa, tanto vale pensarla in grande.

Genesis, avventure ambientate nella terra tutto sommato ancora abitabile. I primi attacchi dei lagomorpha, l’arrivo degli alpha (i dominanti più evoluti e letali), le prime resistenze umane, un mondo dove creare gli Eroi del domani, usando come base di partenza persone comuni a contatto con quella che sarà la loro nuova realtà.

Apocalypse, il dopo catastrofe, sull’origine della quale devo ancora interrogare me stesso. Visto il tasso di proliferazione, è il caso di dirlo, bestiale, le uniche armi a disposizione saranno quelle di distruzione di massa, con le immaginabili conseguenze. Però ci sono altre vie, più folli e affascinanti, da valutare. Nuovi virus, per forzare l’involuzione, con effetti allucinanti come la mutazione di altri animali o la definizione di un successivo step evolutivo dei COMUGA (cosa sono? conoscendo il titolo del post, con un po’ di fantasia, potreste indovinarlo…).

Ma tornando alla singola avventura scritta, dove la si trova?
Solo nel mio hard disk.
Questo post è più un post-it sulla mia lavagna mentale, un reminder per i lettori potenzialmente interessati, oltre che un minimo accenno di marketing per le storie già scritte che trovate linkate nel sito.

Il lavoro è in fase di revisione, con l’aiuto dell’esperto del settore, Mauro. Da lì si scenderà nelle viscere del sito Savage Worlds credo o nel suo forum, per metterla a disposizione dei giocatori e dei folli Game Master intenzionati a giocare coi terribili COMUGA.

E non è tutto qua, nei prossimi giorni vi racconterò dei progetti aperti, come accadeva ai bei tempi.
Che magari sono pure tornati, disse l’inguaribile l’ottimista 🙂

Print Friendly

2 thoughts on “I conigli mutanti uccidono (ancora)

Vuoi rispondere?