Consigli per le letture. Tre ebook tra horror, fantastico e fantascienza

Come già si diceva nei post precedenti, ho sospeso la scrittura di “recensioni” sul blog, dedicando gli articoli ad argomenti diversi. In questo periodo ho ancora meno tempo del solito da dedicare alle mie attività collaterali, e i post in sospeso mi osservano sbuffando di noia dall’elenco bozze. Mi spiaceva però non segnalare nemmeno le ultime buone letture. So che questo blog non è esattamente un faro di visibilità nel mare mostruoso di internet, ma magari qualcuno dei miei 10 lettori (che si ostinano a cercare notizie su Bruce Lee e True Detective finendo da queste parti) potrebbe scoprire storie e autori delle quali sapevano poco o nulla. Quindi con cadenza al solito strettamente aperiodica cercherò di scrivere una lista di ebook e libri con qualche parola di commento, una sorta di “consigli per gli acquisti” di ebook e cartacei, autoprodotti o di autori ancora poco noti. Questa volta tocca a dei “ragazzi” (l’età media varia, concediamoci questa licenza dai 😉 ) in gamba, che ho avuto la fortuna di conoscere di persona (e due di loro li ho immortalati a una certa premiazione a Lucca, alcuni anni fa).

Qualcosa che accomuna queste tre raccolte? Tra racconti horror, svolte fantastiche, storie drammatiche e di pura fantascienza, qualche frammento in comune c’è. Ad esempio ci troverete una interpretazione dell’apocalisse, intesa nel senso più ampio del termine. Quel togliere il velo alla realtà per immergersi in una nuova, più profonda percezione del mondo, che richiede un cambiamento profondo e violento (mentale, spirituale ma anche biologico) per chi vuole adattarsi e sopravvivere.
Buona lettura!

Oscure regioni (volume 1) di Luigi Musolino

oscure-regioni-luigi-musolinoL’orrore è mutevole. Assume forme complesse, si rintana negli angoli bui delle cascine e nei fienili di campagna, fluttua nelle strade vuote delle città, quando l’ora è tarda e la foschia si alza dal terreno come un vapore venefico, che fa male ai polmoni.
L’orrore è una telefonata nel cuore della notte, quando stai dormendo un sonno pesante e gli incubi sono le tue lenzuola, e cerchi di difenderti da cose troppo vaghe per poter essere descritte. Perché quell’augurio pronunciato quando ci si corica, buonanotte, è una fandonia: nel pieno della Nox anche lo squillo del telefono può farti morire di crepacuore.
Il paese del sole e del mare è solo una facciata, uno specchietto per turisti: l’Italia in realtà è piena di streghe, creature mostruose, caverne oscure. È il paese della follia e dell’inquietudine, dietro il velo quotidiano della normalità.
Oscure Regioni: dieci racconti horror basati sulle storie del folclore italiano, quelle che una volta, prima della televisione, si raccontavano intorno al fuoco, nelle notti d’inverno…

Iniziamo con una raccolta di storie dell’orrore, che ripercorre un certo approccio “geografico” al genere. Luigi si imbarca in un’impresa destinata a coprire l’intero paese, muovendosi da regione a regione, di mito in mito. La raccolta è metà di un mondo più grande, che vedremo completato a Lucca 2015.
Come una sorta di guida turistica dell’orrore, ci porta in giro per paesini e città, muovendosi tra miti e leggende, che raccoglie e riplasma a suo bisogno. Un ottimo modo per conoscere più a fondo (anche troppo, viste le conseguenze di questi incontri) il substrato fantastico che giace nascosto nella nostra terra e che spesso abbiamo ormai dimenticato. Si avverte in tutti i racconti, mischiata alla paura, una meraviglia intensa, carnale. Un sentimento che non si piega davanti al diverso ma anzi, esalta una sorta di atroce bellezza, una passione per quei mostri che emergono contorcendosi dalle acque o dal folto dei nostri boschi, da città dimenticate e da grotte senza fondo, lì dove abbiamo relegato le paure più antiche, delle quali ormai serbiamo solo un vago ricordo.
Tra i miei preferiti Crustumium, la Profondata, coi suoi richiami lovecraftiani e quell’incombente mutamento del mondo che avvolge lentamente il protagonista fino a sventrare le sue convinzioni sul futuro, e il poetico e straziante (e coraggioso) I nastri di Larry.

Oscure regioni. Racconti dell’orrore. Vol. 1 si può acquistare in cartaceo soltanto sul sito RiLL. Di Luigi trovate altri ottimi lavori in ebook su Amazon, come la raccolta Bialere.

 

Caponata Meccanica di Mauro Longo

caponata-meccanica-maruo-longoOrrore! Mistero! Avventura! Una raccolta che riunisce sedici racconti, brevi e lunghi, pubblicati tra il 2010 e il 2014. Molti di essi hanno una storia particolare, hanno vinto qualche premio, sono stati pubblicati in riviste, antologie o altri lavori. Contiene: La Grande Opera di Mastro Paolo dell’Abaco, Un’umida stagione gialla, La strategia dell’inganno, Gorgonops! L’invasione degli esseri impossibili, La terza parte della ricerca, Virginia Strano e la Chiave di Re Salomone, Caponata Meccanica, Mascherata d’inverno, Fáilte go hEireann!, Sette amici e un Tesoro, La schiera furiosa, Glauco, Non è più il cane, Non è più il gatto, L’uomo che concedeva autografi, La morte e la fanciulla

Dopo la meraviglia dell’orrore passiamo al fantastico più variegato, del quale è capace il buon Mauro Longo, archeologo, creatore di giochi di ruolo, scrittore e probabilmente altre cose che non è riuscito a mettere nella sua corposa biografia. Nella sua caponata Mauro cucina un po’ di tutto, mescolando racconti recenti ad altri più vecchi, tra fantascienza (con il cyberpunk del racconto che da il titolo all’antologia) e fantastico (con richiami riusciti al mondo delle favole), horror (con un piccolo omaggio al nostro amato Lovecraft) e weird, arrivando a mettere assieme alcune chicche davvero saporite, che ricordano vagamente le storie urban fantasy di Neil Gaiman.
I racconti consigliati sono La Grande Opera di Mastro Paolo dell’Abaco e l’ironico Sette amici e un tesoro, che sembra uno di quei racconti per bambini, ma in una deliziosa versione dark, mancano solo le illustrazioni ad hoc.

Caponata Meccanica si può acquistare in cartaceo e in formato ebook sul Kindle Store di Amazon.

 

Pixel di Andrea Viscusi

pixel-ebook-andrea-viscusiFin da quando ha conosciuto all’università l’eccentrico Glauco Salmone, Massimo Simi è rimasto ossessionato dall’idea che il mondo in cui viviamo possa essere solo una simulazione. Per questo, conclusi gli studi, ha avviato un Progetto per scoprire i confini dell’universo. Ma quando Glauco si ripresenta dopo anni di assenza, nemmeno questo sembra poter risolvere il problema.

Di Andrea, che conosco dai tempi della ormai leggendaria Edizioni XII, non ho mai parlato da queste parti, principalmente perché scrive fantascienza, genere che navigo davvero molto poco. Ed è un peccato, perché ne ha di cose da dire, e ogni suo racconto è un’interessante analisi di noi e del nostro mondo.
Pixel è un ottimo esempio di questo approccio a una fantascienza – non so se il termine è giusto ma capirete – sociale, un racconto breve che può fungere da antipasto ad altre storie più corpose, disponibili sul web e ora anche in cartaceo grazie alla collaborazione con la casa editrice Zona 42.

Pixel si può acquistare in formato ebook sul Kindle Store di Amazon.

Print Friendly, PDF & Email

3 thoughts on “Consigli per le letture. Tre ebook tra horror, fantastico e fantascienza

    1. Tutta meritata.
      Considerando che dei miei 10 lettori voi siete già tre, avete 7 copie da poter vendere 😀

        

Vuoi rispondere?