Finita la prima partita!

E’ curioso giocare contro se stessi, riporta alla mente scene di partite a scacchi in cui ci si muove attorno ad una scacchiera alternandosi tra bianchi e neri. Buoni e cattivi. Un marine della forza militare spaziale nota come C.H.A.O.S. e le mutazioni disumane che abitano i meandri dell’Avamposto Gamma.
Scrivere un gioco e dopo settimane cimentarsi nella fatica che si vorrebbe proporre agli altri, recitare separatamente prima come Game Master e poi come semplice giocatore, non è cosa da poco.

Sabato un’intensa sessione di gioco mi ha permesso di raggiungere vivo ma malridotto la fine del libro game, con circa 318 su 431 paragrafi giocati (in realtà ho già giocato paragrafi di scelte alternative a quelle principali, in modo da avvantaggiarmi con la correzione dei testi).

Il risultato è stata una notevole soddisfazione, i combattimenti si sono rivelati più equilibrati del previsto e ci sono solo alcune modifiche da fare, nella disposizione di certi bonus.

Finite le fasi 4/5 ora tocca ai paragrafi non inclusi nella prima tornata di correzioni, quindi una rilettura complessiva del libro e l’integrazione di quanto credo sia necessario per completarlo e migliorarne la giocabilità. Ammetto che sono solleticato dall’idea di aggiungere un ulteriore sezione ai sotterranei, niente di eccessivo, ma che potrebbe servire per raggiungere un certo risultato, ma credo che, eventualmente, lo farò dopo aver avuto le impressioni di almeno uno dei beta tester.

Print Friendly, PDF & Email

Vuoi rispondere?