Giocare di ruolo a Fighting Fantasy

Delle avventure nel continente di Allansia abbiamo già parlato da queste parti, navigando marginalmente il vasto mare di scritti che ne compongono il mito e soffermandoci su alcuni dei volumi storici, Lo Stregone della Montagna Infuocata, scritto da Steve Jackson e Ian Livingstone e la saga di Sortilegio (del solo Jackson). Prima di pubblicare news relative a nuovo materiale o traduzioni ho messo assieme un post riassuntivo, con la storia del gioco di ruolo e con i link alle risorse per procurarsi il materiale.

Fighting Fantasy RPG

I primi volumi di Fighting Fantasy (Dimensione Avventura da noi) ebbero da subito un successo enorme, che spinse gli autori a produrne a ritmo serrato, riuscendo comunque a scrivere storie di ottimo livello, alcune delle quali sono a oggi considerate tra i migliori libri gioco mai scritti.
Queste avventure condividevano in gran parte una ambientazione comune, il mondo di Titan, e un regolamento di base semplice e pronto per essere integrato e ampliato. Il grande successo della collana spinse a produrre un primo gioco di ruolo di Fighting Fantasy, pubblicato nel 1984 e seguito da tre volumi che ne espandevano l’ambientazione.

advanced-fighting-fantasy-titan

Advanced Fighting Fantasy

A questi titoli fece seguito, cinque anni più tardi, un’edizione riveduta chiamata Advanced Fighting Fantasy (che citava quel AD&D col quale la Gary Gygax aveva introdotto, nel 1977, la nuova versione del gioco di ruolo più famoso di sempre).
Con Advanced Fighting Fantasy tre volumi si aggiunsero ai quattro originali.

Fighting Fantasy D20

Nel 2003, ben quattordici anni dopo Jamie Wallis adattò alcuni dei librigame originali, cambiando il regolamento dei Fighting Fantasy con quello del sistema D20.
Le uscite, per la casa editrice Myriador, toccarono anche i primi tre volumi della saga di Sortilegio (Sorcery!).

warlock of the firetop mountain d20

Nota: la Myriador ha messo in vendita nel 2015 gli 8 volumi, in formato PDF, per 20£ (questo il link al sito).

Advanced Fighting Fantasy 2

L’ultima pubblicazione ufficiale fu quella del 2011, per la Arion Games, che pubblicò una nuova edizione del regolamento conosciuta come AFF2, volumi curati da Marc Gascoigne.

 

beyond-the-pit-fighting-fantasy

 

Materiale “fan made” in inglese

– modulo Raiders of the desecrated temple disponibile in PDF

Materiale “fan made” in italiano e traduzioni

C’è anche materiale in italiano per il gioco di ruolo di Fighting Fantasy, per lo più creato dallo staff del sito Librogame’s Land.

Dungeoneer (sul sito LGL)
manuale delle regole di Dimensione Avventura (sul sito Hellwinter)
gioco di ruolo di Sortilegio (sul sito LGL)
guida al regolamento 2.0 (sul blog di Mauro Long)
guida rapida al gioco di ruolo Advanced Fighting Fantasy (sul sito LGL)

 

Print Friendly, PDF & Email

16 thoughts on “Giocare di ruolo a Fighting Fantasy

  1. Bisogna anche dire che e’ quasi sempre facile convertire “rapidamente” i librigame Fighting Fantasy in avventura per gioco di ruolo…

      

      1. In realta’, a parte alcuni particolarmente complicati e contorti, ci si fa subito la mano: fai una prova e mi darai ragione…

          

  2. Ti credo, ma dovrei prima procurarmi qualche FF. A oggi ne ho letti 5, la saga di Sortilegio e Lo stregone 🙂
    Che titoli consiglieresti (vanno benissimo in edizione inglese)?

      

    1. Sia la saga di Sortilegio che lo Stregone della Montagna infuocata sono gia’ stati convertiti in avventura per AFF da Arion Games (per quanto riguarda il secondo, troverai anche il mio nome tra i collaboratori, per cui non chiedermi un parereal di sopra delle parti).
      Io ti consiglierei di partire dai primi della serie che sono ambientati sul mondo di Titan, e poi andare avanti pian pianino… tra l’altro ce ne sono diversi tra i librinostri, per esempio Deathtrap Dungeon / Il Labirinto della Morte, che ho masterizzato svariate volte in un play by forum, e’ forse uno dei migliori, oppure c’e’ Scorpion Swamp dello Steve Jackson Americano che e’ gia’ in stile Fabled Lands, [er cui tu hai proprio poco da fare e potresti masterizzare direttamente col librogame in mano (dopo averci giocato tu per un bel po’).

        

      1. Quindi tu non intendi adattamenti dei librigame (quando parli dei FF ambientati su Titan o di quelli in PDF su LGL) ma parli proprio di prendere il LG , giocarlo un po’per conoscerlo e poi usarlo come base per masterizzare un’avventura?

          

      2. Si, magari prendendo un po’ di appunti e “concedendosi” qualche variazione poetica per mettere in crisi chi ha gia’ letto il LG e vuole fare il “furbo”, con un minimo di pratica non e’ difficile convertire un LG in avventura. Anche “quasi” al volo.

        Adesso che ci penso, ti consglio di provare Island of the Undead, che come LG non e’ certo un capolavoro, ma oome avventura per gioco di ruolo da le sue belle soddisfazioni.
        Provare per credere.

          

      3. Come dicevo nell’altro commento, sto approntando la lista acquisti FF 🙂 aggiungerò anche questo

          

  3. Pericolosissimo… l’ultimo gruppo di lettura al quale ho partecipato come “lurker” su LGL mi ha portato all’acquisto di una serie intera!

      

      1. Non posso ancora confermarlo, i misteri d’oriente sono in attesa che io finisca il secondo di fabled lands, il sesto di lupo solitario e almeno un paio di libri “normali” 🙂
        Per questo sono ritroso a mettere altro in lista d’attesa.

        Comunque ho guardato su Amazon, ce n’erano anche a 0.01 come dicevi, però mi facevano pagare la spedizione per ogni libro (3€) anche se provenivano dallo stesso venditore (quindi 5 libri, 15€ di spedizione) mah.

          

      2. Ehm… ti dico un segreto: i librigioco della serie Fabled Lands, di fatto, non “finiscono” MAI. Se aspetti di finirlo per passare ad altre attivita’ in vita tua… beh…

          

      3. Lo so. L’idea iniziale era fare un full immersion di tutti e 6 i volumi, ma il tempo richiesto mi ha fatto riconsiderare il progetto. Ho pensato di riuscire a esplorare il due per poi dirigermi verso il prossimo, invece di mollarlo a metà.

          

      4. Comunque pensavo ti riferissi alla serie Sortilegio, non a Misteri d’Oriente.

          

      5. No, quella serie l’avevo letta già da giovane, anche se l’ultimo libro credo a suo tempo di aver barato parecchio per finirlo.
        In quel caso l’effetto del gruppo di lettura mi ha portato a creare la guida, notti insonni e grafi e true path!
        Conferma che i gruppi di lettura di LGL sono pericolosi 🙂

          

Vuoi rispondere?