Haven, terza volta nel paese stregato di Stephen King

Mi resta poco tempo e un unico telefilm. Avrei voluto parlarvi pure di Grimm ma usando un tecnicismo da recensore, la prima serie mi ha fatto talmente schifo che non ne posso parlare oltre. No okay due cose ve le dico di fretta che devo andare a impaginare. Ma si può fare un telefilm con un tipo scialbo che ogni episodio combatte creature misteriose ricorrendo a tutta una serie di cose già viste (il prescelto? c’è! il “dono” che si trasmette con la morte? avrete visto Buffy… i demoni col nome tedesco? ah ecco questa è nuova e giuro che ne facevo a meno). Evidentemente sì e al solito contrariamente a chi si è visto Firefly o Dollhouse e per una ragione o l’altra hanno pianto al fine prematura, Grimm è stato rinnovato. Qualcuno mi dica perché…

Mentre mi rispondete veniamo invece a Haven, che non ha dalla sua degli interpreti carismatici (santo Cthulhu ma una bionda meno scialba non c’era? e una detective mora faceva tanta impressione? gli attori bravi sono finiti?) ma una trama orizzontale che tra misteri ed efferatezze varie riesce almeno a incuriosire. Di Colorado Kid per ora non abbiamo scoperto molto, e l’ombra di Stephen King si allunga parecchio sfumata sulla sceneggiatura.

Delle prime due serie di Haven ho già parlato, il cliffangherone della seconda serie è ancora lì che pende, anche perché nonostante la serie sia già iniziata dal 21 settembre non sono ancora riuscito a vederla. Però tra fantasmi, bambini demoniaci, piogge di animali e quel bel papà spappolato una volta divenuto statua, ho qualche bel ricordo delle serie andate.

Per tutte le fan femminili del mio sito ecco un piccolo regalo, forse se dovete scegliere che serie guardare Eric Balfour vi farà cambiare idea, in quanto Haven, come dicevo mancante di una qualsiasi attrice degna di tale nome, si è rifatto assumendo maschi alfa di ogni genere, tra i quali pure l’ex wrestler canadese Adam “Edge” Copeland!

E con questo va a riposo la rubrica Serial di stagione, almeno fino a marzo, quando ricomincia il bel Game of Thrones, con la sua valangata di corpi mozzati, gente sporca, draghi e donne nude spesso colte stranamente durante coiti di ogni tipo.

Alla prossima visione!

Print Friendly

Vuoi rispondere?