Il futuro è tornato (pure i nazisti, ma non da noi)

Io di fantascienza ne capisco nulla, si sa. Figuriamoci, amo la poetica di Neuromante e di Asimov ricordo Norby (il robot a forma di bidone della spazzatura) meglio delle Fondazioni. Però un annuncio non costa nulla, anzi rischia pure di portarmi qualche click visto che smetto di parlare di robe fantasy coi nani. Inoltre mi è parso simpatico accostare qualcosa di positivo, gestito da blogger amici, a qualcosa un’altra notizia (piuttosto ovvia purtroppo) letta oggi sull’incazzatissimo blog di Lucia.

Che accade quindi?

Prima di tutto che dopo mesi di intensi preparativi, selezioni per loghi e titoli, nasce un magazine curato dai fan gestita tramite un blog (una blog fanzine o come si dice oggi una blogzine). Le menti folli dietro al progetto sono Angelo Benuzzi, Nicola “Nick” Parisi, Davide Mana, Gianluca Santini e Sehkemty.

Il link è il futuro è tornato, oppure dovete cliccare sul faccione alieno qua sotto, oppure ancora potete faccialibrizzarli, googleplusizzarli o twitterseguirli.

Il futuro è qui

C’è poi una notizia in contrasto con questa ventata di speranza giovanile. Per un genere che nella mia città ha portato alla nascita di quello che un tempo si chiamava addirittura Festival Internazionale del Film di Fantascienza ed è ora noto come Science+Fiction, manifestazione che si è vista decurtare i fondi necessari (come tutta la cultura italiana eh, ben lo sappiamo) ma riesce lo stesso a sopravvivere (piegandosi magari all’horror per riempire palinsesto e sale), il nuovo smacco è vedere come l’ennesima attesissima pellicola sci-fi sia schifata in Italia (e in pochissimi altri paesi, guardatevi la tristissima cartina).
Si tratta di Iron Sky coi suoi cattivissimi nazisti dalla luna, film che spero proprio il festival di cui sopra potrebbe portare in sala la versione in lingua originale, altrimenti destinata alle sol(it)e visioni casalinghe.

Comunque noi ci si continua a sperare e a fare un grosso in bocca al dhole a tutti quelli che ci provano ancora, a tenere viva la scienza del fantastico.

Buon futuro!

Print Friendly, PDF & Email

7 thoughts on “Il futuro è tornato (pure i nazisti, ma non da noi)

  1. Grazie per il sostegno, caro Matteo.
    Su Iron Sky e la sua esclusione in Italia, è semplicemente uno SCANDALO.
    E non aggiungo altro.

      

  2. Per novembre, mese in cui c’è il festival della fantascienza a trieste, mi aspetto quindi una vostra delegazione in massa per assistere alle pellicole, fare interviste,…?

      

  3. Secondo me la mancata proiezione di Iron Sky qui da noi è una ripicca dei Nazisti. Dopo quello che è successo nel ’43, non hanno motivo per interessarsi a noi… 😉

      

  4. La visione di quella mappa è terribile, con quel punto bianco centrale. Mi chiedo come perfino in lettonia credo siano riusciti a portarlo, e non da noi.
    Bisognerebbe tentare di capire se sia solo un fenomeno legato a ignoranza cinematografica oppure sia per la paura che la parola Nazisti fa in tante persone.

      

  5. Sulla segnalazione nulla da dire. Iniziativa lodevole e meritevole di tutte le attenzione del caso!

    Su Iron Sky… beh, questo è un tasto dolente…
    Non riesco a spiegarmi come sia possibile, quando invece arrivano stronzate del calibro di The Woman in Black, solo perché come attore c’è un Harry Potter che si è fatto adulto…
    Mah, queste cose non le capirò mai… 🙁

      

Vuoi rispondere?