Nemmeno i Maya possono nulla…

…contro gli auguri di Natale. È che passo poco di qua ultimamente, proprio colpa dei Maya che una certa apocalisse l’han lasciata scatenare dal sottoscritto, il 21 di questo mese, e che la vita da gennaio cambia e si torna a rischiare il c…ollo in qualcosa di molto diverso che vi racconterò eh non oggi che scrivo piano, ché dannato ogni tanto il gatto che correva per cucina imbizzarrito come una renna la vigilia e ho rischiato di metterci una falange, nella terrina dei brownies. Magari poi erano buoni comunque o meglio, chi lo sa. Comunque scrivo con un dito meno del solito, che fa uno. Ho iniziato il post alle 10…

Comunque è andato ‘sto Natale, che qualcosa ha portato via e qualcosa ha lasciato qua, e anche se questa è ultimamente un po’ la casa che vedi poco giusto nei weekend e ti dici ogni volta che devi sistemarla, e non lo fai, comunque è un po’ casa.

E ora che sto con la porta aperta il gatto in moto e l’auto sul letto, o qualcosa del genere, pronto per una nuova prestazione eno gastronomica natalizia, vi lascio le chiavi sotto lo zerbino coi gatti, i brownies ancora tiepidi (la falange me la son presa non temete) e il caminetto acceso. Che di caminetti io proprio ho solo questo e mi fa ridere che ogni tanto me lo sparo sul TV il filmato del fuoco col Nat KC. Tradizione, non ci posso fare nulla.

 

Io poi torno eh, fate i bravi e buon Natale!

PS – l’aiutante di babbo natale non la conosco così bene ma iKate che l’ha fotografata sembra di sì…

Print Friendly, PDF & Email

Vuoi rispondere?