Once Upon a Time, i cataloghi delle fiabe

Once upon a time
La locandina di Once upon a time, sempre con 'sto blu, però

Post di puro cazzeggio, che ogni tanto ci vuole per passare il tempo, reduce dalla visione della nona puntata del serial Once upon a time. Da tempo ormai seguo più telefilm che lungometraggi, che vedo poco spesso magari recuperando vecchie pellicole (recentemente dal divano ci siamo sbafati La storia fantastica, Un biglietto per due, Gremlins, Christine la macchina infernale, che era il più recente). I telefilm li riesco a infilare nei ritagli di tempo e spesso li trovo più interessanti, soprattutto nel campo “di genere”, dove vuoi i budget ridotti o la serialità imposta, ma le scelte di sceneggiatura sembrano più riuscite che nei film che affollano le (carissime) sale cinematografiche. Non che sia tutto oro, per Cthulhu no, soprattutto quando tirano la corda stagione dopo stagione annacquando la salsa, però capita qualche bella esperienza.

È il caso di questo Once upon a time, rivisitazione di tante favole classiche, che cerca di amalgamarle con un tono fantasy dark, tra streghe piuttosto discinte e personaggi classici che la Disney ha riproposto in chiave buonista negli ultimi decenni. Qui il presupposto è tutt’altro che felice: Un giorno [i personaggi delle fiabe, NdM] si ritrovarono intrappolati in un posto dove tutti i loro lieto fine erano stati rubati. Il nostro. E chi può dargli torto, vedendo dove stavano, tra animali che cantano e principi sempre pronti a battersi contro le ingiustizie, che il nostro sia molto peggio dei loro mondi?

Protagonista Emma Swan, cacciatrice di taglie che giunge nel paese di Storybrooke, Maine (a qualche chilometro da Derry, mi sa), dove a detta di un ragazzino di nome Henry tutti i cittadini sono in realtà abitanti del paese delle fiabe, colpiti da un terribile incantesimo e ora dimentichi delle loro vere origini. Sempre secondo Henry solo Emma, figlia di Biancaneve e il Principe Azzurro, nonché madre dello stesso Henry che ha abbandonato da giovane, può risvegliare Storybrooke, dominata dalla madre adottiva del ragazzino, l’incarnazione della perfida strega Grimilde.

Senza eccedere per effetti speciali, ma con scenografie e costumi ben realizzati, il serial in queste prime nove puntate trasmesse si presenta bene, tra personaggi oscuri come Tremotino (che sinceramente non sapevo chi fosse e me lo sono andato a studiare) interpretato da un sulfureo Robert Carlyle, la strega malvagia affidata all’affascinante Lana Parrilla e la guest star Emma Caulfield nei panni della strega cieca che cerca di mangiarsi Hansel e Gretel.

E visto che al sottoscritto le fiabe (come le leggende, le vecchie storie) piacciono molto, questo telefilm per ora garba assai, molto più di altre novità di questa stagione piuttosto moscia (qualcuno ha detto Alcatraz?).

Stilando quella più sotto, che doveva essere una sorta di “top 5” delle streghe di OUAT, ho letto in giro articoli sulle fiabe di cui si tratta e ho scoperto cose interessanti.

Un esempio? L’indice numerico dei tipi di fiaba. Essìsì perché si sa che l’uomo deve catalogare tutto, pure le fiabe, elencate per tipo. E non si pensi a dieci o cento, sono circa 2500 i percorsi (plot patterns) “standard” lungo i quali si dipanano le vicende delle storie. Un esempio? Secondo il biblico trattato di Aarn-Thompson, Biancaneve è un classico 709, incarnata anche dall’italiana La Bella Venezia di Italo Calvino. Cappuccetto Rosso? Un bel 333. E così via.

Ora però vi lascio con le cinque donne di “C’era una volta…”.

Once upon a time - Regina Mills
Regina Mills nei panni del sindaco di Storybrooke

Nome: Regina Mills / Grimilde (The Evil Queen)
Interprete: Lana Parrilla
Poteri: riesce a togliere il lieto fine a ogni cosa. Se non riuscite a leggere il blog e vi si è bloccato il pc, è colpa sua.
È la strega di Biancaneve, la più cattiva tra le cattive, fa strage delle concorrenti (magari dopo aver rubato loro gli incantesimi), seduce perfino i puri di cuore. Nel nostro mondo vive a Storybroke dove, nei panni del sindaco, continua a tessere la sua ragnatela di inganni, distribuendo favori il cui prezzo mette spesso i concittadini al suo servizio (come un certo Leland Gaunt di kinghiana memoria). È la madre adottiva di Henry, figlio di Emma Swan.

 

Once upon a time - Snow White
Biancaneve, i capelli scuri come l'ebano, la pelle bianca come la neve e le labbra rosse come il sangue

Nome: Mary Margaret Blanchard / Biancaneve (Snow White)
Interprete: Ginnifer Goodwin
Poteri: è buonabuonabuonabuona. A nove puntate dall’inizio con tutte le sfighe che ha avuto tutti aspettano il momento in cui sbroccherà, farà una torta con le mele avvelenate e la farà ingoiare al sindaco/Grimilde.
Biancaneve, a un passo dalla gioia di sposarsi con Il Principe Azzurro, si vede costretta a subire le maledizioni della strega cattiva. Consigliata da Tremotino nasconderà la figlia (Emma Swan) nel cavo di un albero magico per preservarla dall’incantesimo oscuro.

 

Once upon a time - Emma Swan
Emma Swan, la figlia segreta (per noi) di Biancaneve

Nome: Emma Swan / —
Interprete: Jennifer Morrison
Potere: 1) ha la capacità di sapere sempre chi sta mentendo 2) può togliere dagli abitanti di Storybroke gli effetti dell’incantesimo oscuro (per ora con un bacio – ma va? – vedremo come evolve) 3) ha resistito con Doc. House per sei stagioni, mollandolo per entrare nel regno delle fiabe.
Figlia di Biancaneve e il Principe azzurro, confinata in un rifugio magico per preservarla dall’incantesimo oscuro, è l’unica col potere di risvegliare i personaggi delle fiabe, rompendo i sigilli che li vincolano alle forme umane attuali. È la vera madre di Henry che ha dato in adozione per mettersi a fare la cacciatrice di taglie (un classico).

 

Once upon a time - Maleficient
Maleficient (qualcuno ha detto Pam?)

Nome: — / Malefica (Maleficient)
Interprete: Kristin Bauer van Straten
Poteri: farsi menare in modo coreografico dalle altre streghe.
Un’altra cattiva per eccellenza, Malefica è la strega de La bella addormentata nel bosco, vive nella Foresta Proibita, dove viene affrontata e vinta dalla strega malvagia Regina, che le strappa le istruzioni per l’incantesimo oscuro. Interpretata dall’attrice col nome più lungo che ci sia (e che mette paura pure di suo) reduce dalle vampiriche gesta di Pam in True Blood.

 

Once upon a time - The Blind Witch
Once upon a time - The Blind Witch

Nome: — / The Blind Witch
Interprete: Emma Caulfield
Poteri: per essere una strega cieca cucina dolci divinamente, ma nessuno sa come fa.
Hansel e Gretel e la casetta di marzapane, che in realtà mi dicono fosse di panpepato (quello di cui adoro fare i biscotti), e la strega cattiva che cerca di mangiarseli e invece finisce cotta a puntino. Qui è l’ex demone buono di Sunnydale a dare le pallide fattezze alla strega cannibale (e cieca, nel serial) ed è la strega Grimilde, nel suo piano di eliminazione -rivali, ad accendere il forno.

Print Friendly, PDF & Email

10 thoughts on “Once Upon a Time, i cataloghi delle fiabe

  1. OK. mi hai incuriosito.

    ‘mo vedo che effetto che fa.

    (La serie più recente che ho visto è stata A Game of Thrones, molto molto molto ben fatta. Questa è allo stesso livello?)

      

  2. Mi hai dato una scusa per vederla, anzi cinque scuse. LOL
    Non male la brunetta che fa Biancaneve (un Nick insolitamente maschilista). 🙂

      

  3. Mi bastava la presenza della Bauer per convincermi a vederlo 🙂
    Però, a parte lei, la storia sembra piuttosto interessante. E dato che sono in carenza di droga televisiva, lo guardo di sicuro

      

Vuoi rispondere?