Pasta frolla di farina Kamut

Ecco una di quelle ricette nata dal farsi affascinare da ingredienti che non conosco e che poi scopro come cucinare, come la farina Kamut ® che ho scoperto non essere come molti mi dicevano il nome di un grano ma un marchio registrato dalla società americana Kamut International, che si occupa di preservare e commercializzare un tipo di grano mai ibridato, varietà nota come grano Khorasan.
Passata la parte scientifica torniamo alla pasta frolla

In una variante del tutto simile a quanto visto nel caso della frolla con farina integrale con la variante della maizena. Altro ingrediente scoperto da poco, l’amido di mais noto appunto come maizena, è molto usato in cucina in quanto adatto a chi è intollerante al glutine, inoltre è usata nella polenta, come addensante ad esempio nei sughi e in molti altri casi.

Nota per scienziati/nerd/geek all’ascolto, la maizena mescolata all’acqua crea un fluido non newtoniano.
Provare per credere.
E ora sotto con la ricetta…

 

  • RESA: 8 Persone servite
  • REPARAZIONE: 20 minuti
  • COTTURA: 30 minuti
  • PRONTA IN: 50 minuti

INGREDIENTI

  • 200 gr farina Kamut
  • 100 gr maizena (amido di mais)
  • 200 gr burro
  • 150 gr zucchero di canna
  • 1 uova
  • 1 limone
  • 1 vaniglia (boccetta di estratto di vaniglia)

ISTRUZIONI

  1. Come sempre il segreto della pasta frolla e farla velocemente e senza scaldare il burro. Quindi tagliatelo a pezzetti e lasciatelo in frigo.
  2. Versate la farina a fontana, aggiungete lo zucchero, un pizzico di sale, la scorza del limone grattugiata e l’estratto di vaniglia.
  3. Amalgamate usando la punta delle dita, sciogliendo il burro col resto degli ingredienti che aggiungerete piano dall’esterno verso l’interno. Aggiungete l’uovo e continuate con questo lavoro.
  4. Una volta ottenuta una pasta compatta formate una palla avvolgetela nella pellicola trasparente e mettetela in frigorifero per almeno mezz’ora (io la lascio in genere un’ora mentre faccio il resto).
Print Friendly

Vuoi rispondere?