Pathologic, il gioco da tavolo e le regole in italiano

Il paese semideserto di Gorkhon ci accoglie con le sue costruzioni dalle geometrie sbilenche, vecchie case tenute in piedi dalla ferrea volontà degli abitanti, allevatori e contadini che non si sono piegati a nulla. Ma una nuova presenza si è insediata tra la gente ruvida, tra gli arbusti spinosi e nella steppa che circonda l’insediamento. La presenza della peste delle sabbie si avverte prima ancora di scorgerne i segni, sul luogo, sul bestiame e sugli uomini. Riprendiamo il discorso su Pathologic, dopo la chiacchierata sul videogame omonimo, passiamo ad analizzare il gioco da tavolo, arrivato dalla lontana Russia in un enorme pacco, semi ricoperto di francobolli.

pacco pathologic

In Pathologic i protagonisti sono da due a quattro: fino a tre guaritori, un Laureato, un Aruspice, una Changeling, e la Peste. Nonostante i tre guaritori combattano dalla stessa parte nel tentare di metter fine al contagio, sono anche in lotta tra loro. Ognuno è pronto a tutto per dimostrare la correttezza della propria teoria. È proprio questa situazione di tutti contro tutti, con un avversario invisibile e tre “pseudo alleati”, che rende Pathologic un’esperienza speciale, soprattutto se (come il sottoscritto) siete alle prime esperienze con i giochi con posizione nascosta, come nei più celebri La Furia di Dracula o l’italiano Lettere da Whitechapel.

tabletop-pathologic-photo-en-3

Il turno di gioco

Pathologic è quindi un titolo asimettrico, che vede confrontarsi da uno a tre Guaritori e un giocatore che impersona la Peste, l’unico a non avere una pedina visibile sul tabellone di gioco, che rappresenta il paese, con le sue vie, i distretti in cui è diviso, i torrenti che lo attraversano e la steppa che lo circonda. Non c’è mai interazione diretta. I Guaritori si intralciano la strada risolvendo gli Eventi e guadagnando indizi, bloccando i Custodi che vogliono utilizzare per sé e usando in modo strategico le carte Prescrizione. Dall’altra parte la Peste non può danneggiare direttamente Custodi e Guaritori, ma infetta e assedia i distretti oppure contagia la città con pericolosi ceppi virali.

I Guaritori

Ogni Guaritore ha come obiettivo quello di raggiungere gli otto Indizi, necessari a comprovare la sua teoria e sconfiggere la Peste. Per guadagnare gli Indizi deve risolvere gli Eventi che hanno luogo nei distretti, l’unità di spazio del gioco. Per fare ciò può sfruttare la propria pedina, le pedine dei tre Custodi con i quali ha un legame speciale o uno dei Custodi legati agli altri due Guaritori.

pathologic tabletop game

Ogni turno il giocatore rivela un nuovo Evento, fino a raggiungere un massimo di quattro contemporanemanete attivi, e lo pone nel relativo distretto. Ha quindi due azioni (da dividere tra il proprio Guaritore e uno dei Custodi) per spostarsi sulla mappa, raccimolare Risorse (fornite dai Custodi) e risolvere gli Eventi (il che richiede una pedina Guaritore o Custode e un certo tipo di Risorsa). Ogni Evento risolto fornisce uno (se risolto dal Custode di un altro Guaritore) o due (se risolto da uno dei propri Custodi) punti Indizio. Ogni volta che un Evento viene risolto la Peste guadagna una carta Ceppo Virale.

I Guaritori possono utilizzare anche delle carte Prescrizione, guadagnate ogni volta che un proprio Custode viene eliminato. Esiste anche la possibilità di fare un Patto con un Custode, che ne rende impossibile l’utilizzo da parte degli altri Guaritori.

pathologic regole

La Peste

La Peste si muove invisibile sulla mappa cittadina. Deve sottostare alle stesse regole di movimento dei Guaritori (solo Distretti adiacenti, impossibile attraversare il torrente se non c’è uno dei ponti) con la differenza di poter accedere alla zona esterna, la Steppa. L’obiettivo della Peste è eliminare tre Custodi, uno per Guaritore, selezionati all’inizio del gioco. Ogni volta che un Custode viene eliminato il Guaritore al quale appartiene guadagna una carta Prescrizione ma perde un punto Indizio.

Gli strumenti della Peste sono:

  • infettare un Distretto, mettendo in Quarantena Guaritori e Custodi. Una pedina in Quarantena ha lo stand nero verso l’alto e il bianco sul tabellone. Una pedina in Quarantena non può eseguire azioni. Per uscire dalla Quarantena un Guaritore deve impiegare un’azione. Una pedina in Quarantena non può essere uccisa dalla Peste mediante infezione;
  • assediare un Distretto, richiede due turni, uno per iniziare e uno per completare; nel primo turno il blocco viene dichiarato e i Custodi e i Guaritori presenti in quel distretto non in quarantena vengono messi in quarantena. Il turno successivo, i Custodi presenti in quel Distretto, in quarantena o meno, vengono eliminati.
  • utilizzare i Ceppi Virali, delle specie di “mine della pestilenza”. I Ceppi Virali sono posti sul tabellone di gioco nei Distretti dove si muove la Peste. Se un Guaritore o un Custode esegue un’azione in uno di questi Distretti innesca il Ceppo Virale, la carta viene girata e i suoi effetti risolti.

la peste

La fine del gioco

Le condizioni di vittoria sono, per i Guaritori, il raggiungimento degli otto Indizi necessari a dichiarare valida la propria teoria e debellare la pestilenza, per la Peste è invece l’eliminazione dei tre Custodi nella sua lista di obiettivi, oppure l’esaurirsi dei 15 Eventi disponibili.

In conclusione

Pathologic è stata la mia prima esperienza con un asimettrico ed è stata decisamente positiva. Avere due ruoli così diversi aggiunge notevole longevità e il regolamento, che inizialmente mi appariva davvero complesso, si metabolizza con facilità dopo una prima partita. Mettere in campo tutte le strategie possibili richiede invece un rodaggio più lungo. Come Guaritore si deve imparare a sfruttare le proprie risorse e quelle degli altri Guaritori e nel contempo muoversi cercando di evitare gli attacchi della Peste.

Quando si interpreta la Pestilenza il primo ostacolo da vincere è l’assenza di un proprio segnalino sulla plancia di gioco e il dover nascondere la presenza per evitare che gli avversari agiscano di conseguenza.

Nelle nostre partite (sempre in 3) la durata si è assestata di solito sotto l’ora prevista, un tempo di gioco bello teso, denso di inganni e tentativi di sfruttare risorse attivate dagli altri, mentre la Peste faceva del suo meglio per eliminare Custodi e tenere così sotto controllo la lista degli obiettivi e il livello di Indizi dei Guaritori.

Le regole in italiano

Nel mentre attendevo che il pacco giungesse dalla madre Russia (circa tre settimane) mi sono divertito a tradurre le regole di Pathologic, per comprendere meglio i meccanismi di gioco. Ho deciso di tradurre completamente i nomi degli elementi, riportando nel primo capitolo il loro corrispettivo inglese. Non conoscendo il russo mi sono basato sulle regole inglesi, che contengono un paio di errori. Nelle regole italiane questi errori sono stati segnalati e corretti.

Le regole di Pathologic sono scaricabili in inglese dal sito ufficiale e nella mia traduzione in italiano da questo link sul sito BoardGameGeek.

Anche il sito dell’editore, Ice Pick Lodge, merita una bella visita, poiché oltre al gioco in sé propone gadget, legati a Pathologic e agli altri titoli sviluppati, davvero molto belli, con quella affascinante spruzzata di estetica decadente che fa sempre piacere trovare.

pathologic-shop

La scheda del gioco

Titolo: Pathologic

Editore: Ice-Pick Lodge

Giocatori: da 2 a 4 (consigliato da 3 a 4)

Tempo di gioco: 45min

Prezzo: la versione russa è ancora a 42€, quella inglese sullo shop è scontata del 50%

Sito ufficiale

Scheda su Board Game Geek

 

Print Friendly, PDF & Email
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Un commento

  1. Pingback:Okko, un viaggio tra demoni e ronin

Vuoi rispondere?

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.