Risotto pancetta e porro croccante

Per uno di quei strani percorsi mentali, che vanno di piatto in piatto, mi son deciso a provare a cucinare qualcosa col porro, che – come tante altre cose – non avevo ancora mai usato in cucina. Più delicato della cipolla, e tanto sbandierato nel classico risotto coi gamberetti, mi son cercato qualche ispirazione per usare quel che avevo e questo ne è venuto fuori, una ricetta facile, uso minimo di stoviglie (il che è sempre bene) e una variante che garantisce notevole risultato.

Il risotto inoltre ha sempre un impatto diverso, a parte quei pochi a cui non piace granché (meglio sempre informarsi prima, ma questo vale per tutte le ricette), quando si dice risotto chi ascolta lo associa a qualcosa di più leggero, di più elegante, ad esempio di una pastasciutta. Anche se poi sfornate un risotto taleggio e salsiccia da risvegliare i morti, il fatto che ci sia il riso, poco da fare, conquista.

Io che di riso ne uso poco avevo solo del Basmati, che impiego in genere come contorno a piatti della serie dall’Oriente con sapore, come il pollo con mandorle e zenzero. Alla solita preparazione con la pulitura iniziale e la cottura a parte ho sostituito quella per il riso normale, nella pentola a tostare e poi con il brodo. È venuto ottimo, ma se avete consigli per migliorare o variare la cottura, sono sempre ben accetti.
Le rondelle di porro fritto sono un’aggiunta non indispensabile, ma posso assicurarvi che una volta provate non ne farete a meno, sono croccanti e appetitose come patatine.

  • RESA: 3 Persone servite
  • PREPARAZIONE: 30 minuti
  • COTTURA: 20 minuti
  • PRONTA IN: 50 minuti

INGREDIENTI

  • 1 porro
  • 100 gr pancetta
  • 300 gr riso
  • 1 dado vegetale
  • qb vino bianco

ISTRUZIONI

  1. Preparate il brodo col dado in un pentolino a parte.
  2. Lavate il porro e tagliatelo a rondelle separando la parte bianca del gambo da quella verde. Le rondelle verdi infarinatele e lasciatele da parte.
  3. In una padella fate sciogliere un po’ di burro con dell’olio. Quando questo è caldo aggiungeteci la pancetta a cubetti e fatela rosolare bene,
  4. Aggiungete il porro (la parte bianca tagliata prima) e mescolate tutto. Lasciate appassire il porro.
  5. Mettete da una parte porro e pancetta, e fate tostare il riso nella padella. Se volete, una volta tostato, sfumate col solito vino bianco. Quindi aggiungete di volta in volta un po’ di brodo, fino a cottura del riso, quindi mescolate bene il tutto.
  6. Quando il riso è quasi pronto in una padella piccola mettete abbondante olio di semi. Tuffateci le rondelle infarinate e fatele soffriggere velocemente. Toglietele quindi dall’olio e mettetele tra due fogli di carta da cucina.
  7. Servite il riso su un piatto, guarnito delle rondelle di porro fritte. Voilà!
Print Friendly, PDF & Email

Vuoi rispondere?