Alla ricerca del link perduto

Secondo post di giugno e secondo post tecnico. Va così, anche se ci sono succose news o almeno succosi lavori in corso su altri fronti. Ma sono “fronti segreti” per cui fate finta di niente, io non vi ho detto nulla. Partiamo invece da una considerazione: se su internet siete (al contrario di me) tra quelli che salvano tutto e non buttano via niente, siete già parecchio SEO (che è una cosa buona!). Il web, o meglio, il motore di ricerca, odia profondamente i link a pagine, siti, post, file “rotti”, informazioni che esistevano e non esistono più. E se, come nel mio caso, cambiate sito/dominio e perdete roba per strada, a Google starete molto meno simpatici.
Continua…