Javascript A* pathfinding demo

A new post in the english side of “The shaman’s lair”, after more than a year. I’ve been caged by real life problems, and the effort of writing in english was too much to me. Now that things seem to come to a more stable way it’s my intention to try again. Short posts, mainly about my works as a programmer but with focus on my side projects.

Today is the time to speak of a short Javascript implementation, coded in my spare time to learn something about the language and to make a first step into roguelikes game system. To be clear, I’m not starting a new roguelike. But there are lot of interesting things to be learned in that world, and learning while playing is a the best way, for everything.

Well, the first step I’ve made has been to write a procedural generation code with the target to build random cavelike structures, and it works fine for me. I’ve called it Caves and Creatures, you could guess why 🙂
Continua…

Pathfinding demo

E quando ben pensi di poter andare tranquillo… c’è che mi sono divertito a sviluppare qualcosa di un po’ più interattivo, mentre continuo a studiare generazione procedurale, e ne è uscito un demo simpatico che illustra qualche caratteristica del pathfinding, nell’implementazione Javascript di cui vi parlavo ieri.
Ora, non credo che questo blog diventerà mai un sito sulla programmazione, avrei già in testa un articolo o due su argomenti molto diversi, spero nella prossima settimana. Aggiungere una nuova sezione è deleterio, direbbero i SEO oriented.
Ma noi qua ce ne freghiamo, e se buttare giù un migliaio di righe di codice dà soddisfazione, val la pena condividere i risultati.
Continua…

Pathfinding in Javascript

Ultimo articolo del mese, un maggio dedicato ad argomenti ludici, sospeso tra la storia di Dungeons & Dragons (arrivata in tempo per l’uscita della nuova versione “Next”) e la guida a Pixel Dungeon.
Articolo tecnico oggi, per la – credo – seconda volta nella vita del blog. Si torna a parlare di programmazione, dopo un accenno agli sviluppi del motore Java per i libri game, di quasi due anni fa (andato perduto nel cambio di piattaforma blog, temo).
Ci riprovo, partendo dal solito spunto.
Nel mio caso vale il detto giocando si impara.
O, meglio, giocando vien voglia di imparare.
L’ispirazione di questi giorni è proprio Pixel Dungeon e il genere roguelike.
Capita così, da sempre. Vedo qualcosa e mi chiedo come faccia a funzionare. E se sarei in grado di farla (magari meglio, ché altrimenti non c’è sfida).
Bastano poche partite, qualche giro sul web, i due argomenti che solleticano la mia curiosità sono:

– la creazione procedurale, costruire ambienti, che sia un sotterraneo o una città, in maniera casuale con funzioni che seguano determinate regole

– il pathfinding, la possibilità di determinare il percorso (se esiste) che unisce due punti di un certo insieme di nodi, ottimizzando risorse quali distanza percorsa e tempo di elaborazione
Continua…