Portal: No Escape e Escape from City 17

Dopo aver parlato di fumetti, eBook, fotografia e giochi, concludiamo questa prima settimana del nuovo sito con un articoletto su cortometraggi ispirati a videogames. Di film del genere lo sappiamo ce ne sono tanti, troppi e di qualità mediamente drammatica. Avrei fatto a meno di un Doom che non è Doom, dei fratelli idraulici mentre per quanto piuttosto scarso di trama mi sono goduto Advent Children e nonostante qualche difetto rivedo spesso e volentieri Silent Hill.

La voglia di rivivere le ore di gioco, amplificate dalla telecamera libera di muoversi dove noi non potevamo, è tanta. Si spera di poter scoprire qualcosa di nuovo e di rivedere, senza dover affrontare tutti i livelli precedenti, certi mostri spettacolari (infermiere killer, un cyberdemon,…) magari ricreati con qualche gozziliardo di dollari.

Da qualche anno si è visto il proliferare di corti di fantascienza di un certo livello, e tra questi alcuni tratti proprio da videogames. La recente uscita di uno di questi mi ha fatto venir voglia di proporveli per una visione da “momento libero nel venerdì in ufficio” ad esempio.

Continua…