Josh Atack e il suo World of Warcraft “vintage”

La rubrica The Art Of è nata qualche tempo fa (sulla vecchia versione del blog) proprio perché, prima o poi, volevo parlare dei volumi dedicati all’arte di World of Warcraft. Supponendo sappiate tutti di cosa si tratta (altrimenti google vi sarà parecchio d’aiuto), diciamo soltanto che come spesso accade le cose sono andate diversamente, io ho scritto articoli dedicati ad altri artisti e di WoW nemmeno l’ombra.

Capita quindi a fagiolo questo fortuito incontro, su DeviantArt, con l’artista inglese Josh Atack, che si ha realizzato dei poster “vintage”, dedicati ad alcuni tra i molteplici angoli suggestivi che costellano il mondo di Azeroth.
Artista professionista nell’industria del cinema e dei videogame, J. Atack ha lavorato su serie televisive come Doctor Who e per software house del calibro di Square Enix, EA e Bethesda.

Per ammirare alcune delle sue opere c’è il sito ufficiale che vi invito a visitare.

Ora spazio alle immagini. La mia preferita, anche per biechi motivi di “nascita”, è quella che riproduce la città sospesa di Thunder Bluff. Peccato manchi Orgrimmar (e qualche immagine di Azeroth post Cataclisma).

zangarmash vintage

dalaran vintage

thunder bluff vintage

undercity vintage

ironforge vintage

Diablo III: Book of Cain

Diablo 3, battle.net e i dannati bug del codice Blizzard. L’argomento del giorno, della settimana e credo anche del mese sarà questo, almeno nelle comunità video ludiche. Dove migliaia di persone hanno atteso un titolo per dodici dico dodici anni. Che piaccia o no Diablo è stato (ed è) pietra di paragone per un genere di giochi e con le sue meccaniche semplici(stiche) e soprattutto un comparto grafico e sonoro da rimanere impressi per la vita, si è conquistato folle di seguaci. I quali, se non ci han fatto caso con World of Warcraft, si sono scontrati solo da pochi giorni con le meccaniche di distribuzione della Blizzard. Qualcuno si ricorderà i primi giorni delle espansioni di WoW (soprattutto la mitica Burning Crusade con il portale dimensionale verso le Outland) e il crollo dei server.

È possibile che con 12 anni di sviluppo alle spalle e la consapevolezza di avere un’orda di giocatori pronti fuori dalla porta (moltissimi dei quali con il gioco già in mano tramite la solita prevendita) la Blizzy non sia riuscita a prepararsi degnamente? Si direbbe di sì, a quanto dicono tutti i siti ben informati, dove è tutto un fiorire dei dannati codici di errore che da una parte indicano un lancio del gioco senza le necessarie risorse in rete (i server stracolmi quasi da subito) dall’altra un’inventiva incredibile anche nel creare bug (il famigerato 3006: dai lo scudo al compagno e non giochi più a Diablo 3).

Continua…

World of Warcraft: Supremus

Past week I’ve been called to fill an empty seat in the Black Temple guild’s raid and I run to join my guild mates, knowing my DPS never change the combat result, but with the wish to snake into Illidan’s dark reign and see even a small part of it.
I could say… Supremus is really really big, and it hits very very hard… so I’ve had few occasion to get a nice pic of it and those are the results.

World of Warcraft Black Temple World of Warcraft Black Temple World of Warcraft Black Temple

World of Warcraft: The One With the Netherwing Drake

Well I know, the title pay a debt to the time I’ve recently spent re-watching the entire 10-series cycle of the best sit com of the last 100 years, Friends. Just few hours after I’ve viewed the last scene, with the keys left on the Monica and Chandler’s empty house, I’ve reached the exalted level of reputation with the Outdoor’s dragons faction, the Netherwing.

The first time I’ve tried to cap my rep level I was an healer and not so good geared, and I remember hours spent trying to fill my bags of crystals and Netherdust Pollen being killed again and again from the elite patrolling the area. So I gave up and come back there only few weeks ago, with my fist weapon loaded with windfury power and the Merciless and Vengeful mail to protect me, discovering that the dailies are easy and not so boring, now that the mobs die very very fast. Ok, the one with the orc poisoning thing was a little boring but when you first reached Honored you could do [Disrupting the Twilight Portal] and at Revered [The Deadliest Trap Ever Laid] to gain 500 rep per day, beside the other quests.

So, three weeks (more or less) and now I’ve my personal, onyxian, shark faced (and not so “draconic”) Netherwing mount! I’ve do the last quest, seen the ghostly version of Illidan Stormrage, enjoyed the dragon flight up to Shattrath and talked to Onyxien the Onyx Netherwing Drake and received

Reins of the Onyx Netherwing Drake
Binds when picked up
Unique
Mount
Requires Level 70
Requires Riding (300)
Use: Summons and dismisses a rideable nether drake mount. This is a very fast mount. This mount can only be summoned in Outland.

In those weeks, while questing again and again, I’ve read something about the dragon I’m going to buy & fly, just to know more about the background side of Warcraft, that is quite always well build and very interesting.
First of all those we are going to ride are Nether dragon.

Nether dragons resembles a normal dragon, except being semi-transparent and having a shark-like jaws in nether drake form. They are fully sentient intelligent beings and speak Draconic like normal dragons. They also share the ability to learn magic and take humanoid forms. [cit] (that explains the sharp face!)

And those dragons are a spawn of Deathwing the Destroyer (aka Neltharion the Earth-Warder), come to Outland from Azeroth in the Second War.

Near the end of the Second War, the black dragon Deathwing traveled through the Dark Portal to Draenor. Believing the world to be a relatively safe haven for his offspring, he secreted away a cache of black dragon eggs. Following the war, Ner’zhul recklessly opened multiple portals on Draenor, and the magical stress tore the planet apart. The energies released in this catastrophe altered Deathwing’s eggs, resulting in the nether dragons: partially corporeal and partially ethereal dragons who possess the ability to shift between the astral and physical planes. Without Deathwing’s guidance, these otherworldly nether dragons are just now finding their own way among the blasted ruins of Outland.

Finally we come to the Netherwing faction:

One faction of nether dragons, named the Netherwing, were attacked by the Dragonmaw Orcs of Shadowmoon Valley and many were enslaved by Zuluhed, including the female Karynaku, mate of Neltharaku, leader of the brood. Their son Mordenai wanders the Netherwing Fields seeking adventurers to help free his mother and eventually help the Netherwing escape enslavement.

And now some pictures of the event!

World of Warcraft Netherwing drake

World of Warcraft Netherwing drake

World of Warcraft Netherwing drake

World of Warcraft: Dalaran

I remember the first time I’ve seen the lost city of Dalaran. I was a young shaman, about level 20, running shapeshifted like a ghost wolf in the low level zone of Silverpine Forest, enjoying a gentle rain on my brown fur. Inspecting the undead infested forest I came in front of a giant pink semisphere, created by magic and I stared at it.
It was awesome (remember, it was two years ago, far far from things like the Core, the Plaguelands and more far from the colorful beauty of the Outlands) and really really big in size.
Some days ago, after a badge run in the ancient rooms of the Medivh’s Tower, Karazhan, a quest never completed [The New Directive] send me back to the city that I’ve to admit, I completely forgot.

Dalaran

So, this is a part of the story of Dalaran, as reported by wowwiki (to read the whole story click here):

Dalaran was one of the original human cities in the Arathorian Empire. Long the center of magical learning, a conclave of mages called the Kirin Tor oversaw its mystic happenings from the Violet Citadel. Undead forces overran the city in the Third War; and Archimonde, then the Burning Legion’s commander, destroyed the city with his foul magic. The Scourge abandoned the ruins, but a group of mages reclaimed it months later. Now, an opaque violet dome of magical energy covers and protects Dalaran. No means, either magic or mundane, can determine the goings-on inside the dome. Archmages patrol its perimeter, but the dome is powerful enough to destroy creatures that venture too close. The mages are certainly working on something — but none can discover what it is.

The quest reward:
Violet Badge
Binds when picked up
Trinket
+36 Stamina
+45 Arcane Resistance

World of Warcraft: New Gear New Language

Ok, writing down my post in english is really not the best way to explain my thought about my Azeroth life. My english is poor and I think it could be a serious obstacle to my wish of let you understand my stories, but on the other side is really the best exercise to learn deeper the most used language in the World (of Warcraft and not).

Shaman Warcraft

So, new language is here, and what about the new gear? Well, after two years of healing, pvp healing, raid healing, istance healing, grinding & healing (there is few worst things) I’ve come back to my past attitude, enhancement shaman life style. Someone said me people dont love too much melee shammy, they’ve poor armor level, no Crowd Control so another dps is quite always preferred to us. So it’s hard to find group for the istance, it’s even harder to go into a raid group, it’s a sad hard life…

BUT… let me tell you, it’s all bullshit… I’ve respecced one week ago, take upon me the poor reputation gear ([Seer’s Linked Armor], …) and spent all my arena points to buy the [Vengeful Gladiator Linked Armor], all my honor point to buy [Merciless Gladiator Linked Helm] and all my gold to buy trinkets and rings to increase Attack Power ([Shuttered Sun Pendant of Might], [Skyguard Silver Cross], …), source of my damage.
Reached 1156 AP I’ve tried to find someone who could bring me in some istances, normal version of course. In two days using some good (blue) drops and spending few hours in the always good pvp allies massacre, I could drop all greens and wear an average mix of epics and uncommons. Using gems I’ve dropped in the istances my Attack Power reached 1204, not bad but always too low, I think…

BUT… with big surprise I found lot of friends which allow me to follow them into heroic istances with great results. 3/4 heroics in a row, lot of badges and my last, for now, and best piece, the “colorful parrot” fist weapon [Vanir’s Left Fist of Brutality]!!!. My average dps increased from 350 of the old Seer time to 600 and I’m now trying to learn the best spell rotation to maximize it.

BUT… I will talk about shaman’s math another day, now I’m too happy to see that I could, as an enhancement shaman, find more fun in the istance than in the past and do my very good part in the party’s damage.

/y Shaman Power!!!

World of Warcraft: Feral Spirit

E dopo un bel po’ di tempo torniamo a parlare della carriera degli shamani nel colorato mondo di World of Warcraft. In pausa dopo la conclusione del libro che sto scrivendo, mentre germogliano gli spunti per il prossimo lavoro, mi sto rilassando nel migliore dei modi picchiando brutti ceffi dell’alleanza in PvP, correndo per le istanze normal e prendendo tante botte con l’amico Meracoon in Arena (ma ieri qualcuna l’abbiamo vinta! HUZZZAHHHHHHHHH!!!!!).
Avevo intenzione di dedicare un post alla nuova specializzazione… effettivamente dopo aver provato Elemental e averlo trovato utilissimo e potentissimo ma noioso e aver curato come Restoration per quasi 2 anni tra istanze e (pochi) raid mi stavo proprio annoiando quando ho deciso di ributtarmi nella mia vecchia passione, lo stile Enhancement, il corpo a corpo. Purtroppo questa versione dello sciamano non è molto ben vista, poca armor, nessuna abilità in Crowd Control però i suoi bei danni li fa e si rivela davvero una forza nel DPS melee.

Nel simpatico filmato si possono osservare: Hex (più volte), Flame Shock, Lava Burst, Thunder (un altro spell con i fulmini!!! che fantasia!!!) e Feral Spirit.
Quelli che rivestono sicuramente più importanza, per gli sciamani in generale e per gli shamma melee come il sottoscritto sono:


Insomma, non ci vogliono dare un altro Polymorph (50sec di durata e niente cooldown), niente spell fear-like, che ormai che l’hanno tutti, ma qualcosina sembra muoversi da questo punto di vista. Chissà che con WotlK lo shamma enhancement non diventi finalmente davvero indispensabile…

Nel filmato di lupo ne ho visto uno solo, ma immagino sia dovuto allo stadio di avanzamento dei test. Inoltre questo è un talento del ramo Enhancement e non uno spell come l’Hex.

E ultimo ma non meno importante… Spectral Transformation!!! Dopo due anni di attesa ci danno un talento come quello che i Druidi hanno da sempre: se ci si trasforma in Ghost Wolf si perdono gli effetti degli spell bloccanti!!! Utilissimo in PvP/Arena, altro che Medallion of the Horde (resilience a parte…)!!!


World of Warcraft: The Last Earthshock

Una sera di un autunno arrivato a giugno, mentre i tuoni rimbombavano come i passi di un gigante infuriato e la pioggia prendeva a pugni i vetri delle finestre, riuscivo contro ogni speranza a trovare un gruppo per far visita alla Magister Terrace, versione normale. Diritto sotto il mob c’eraDunk, incazzoso e perennemente con la sigaretta accesa, ai danni meleeToropazzo, agli spell Joker e la maga Akìra. Alle cure il sottoscritto.
Ridendo e scherzando, per fortuna visti i wipe che siamo stati capaci di inanellare, si arriva all’ultima trash di mob che assolutamente non sapevo essere così bastarda. Sei nemici da far fuori tutti e comunque, perché se per caso si muore ressano tutti e si ricomincia. Ma nulla possono contro la nostra potenza di fuoco e lasciati a marcire i cadaveri sulle scale procediamo dal boss, taleKael’tas Sunstrider, elfo bastardo che ha tradito tutti, la sua gente e il suo padrone, Illidan, per servire il signore dei demoni Kil’jaeden (quello che ha messo la sua faccia sui [Mark of Kil’jaeden]!).

Questo è davvero un bel combat, per quanto ricordo molto più divertente dei vari boss finali delle istance eroiche fatti fino ad ora, più strutturato se non altro.
Praticamente è un mago bastardo che a 10 secondi dall’inizio dello scontro evoca una fenice ogni minuto. La bestia di fuoco va distrutta subito e portata via dal tank, e quando muore depone un uovo, che va pure distrutto all’istante altrimenti si rischia di trovarsi con due fenici ed è la morte.
Raggiunto il 50% di vita il suddetto mago elfo bastardo casta Gravity Lapse e ci si ritrova tutti a fluttuare allegri in giro per la stanza mentre si subiscono danni Arcane. Non soddisfatto di ciò Kael lancia in giro tre Arcane Orbs che girano per la stanza e vanno assolutamente evitati. Qui tenere vivi tutti per il sottoscritto che ha solo le sue curette dirette e nessuno HoT o cure di gruppo, è parecchiolaborioso. Passati 30 secondi si finisce a terra e ci sono altri 10 secondi prima che questa fase ricominci. L’unica fortuna è che in questo tempo non c’è danno di alcun tipo quindi si riesce a recuperare almeno una parte delle botte subite.

Devo ammettere che dopo diversi try e quando oramai era l’una di notte passata non avrei creduto di riuscire ad andare oltre e finalmente attunarmi all’heroic MA, in un ultimo tentativo disperato, dopo aver atteso tutti i cooldown possibili in modo da avere a disposizione Bloodlust e Fire Elemental per me ed altri cast per mago e lokko, ci siamo ributtati nell’eroica impresa.
Lo portiamo al 10% e in aria la gente inizia a crepare, al 3% siamo rimasti solamente Dunk il tank ed il sottoscritto, quindi senza dps. Il tank mena il menabile, io curo l’incurabile, volando come Superman, all 1% del boss muore il tank e rimango solo io che svolazzo in giro e mi curo a palla tornando al 20% circa di vita. A quel punto quando pensavamo fosse wipe assicurato il bastardo mi fa atterrare e mentre tutti in voice chat gridava ogni genere di cosa, “ammazza il bastardo”, “uccidilooooo” e via dicendo, clicco su ogni cosa nei paraggi, casto Earthshock, Lighting Bolt, accendo il lettore DVD, riprogrammo il televisore e… vedo che non riesco piu a targhettarlo… penso, ok, son morto invece… era morto lui!!!! Unico sopravvissuto al 5% di hp io, l’healer!!!!!
Grida di esultanza, balli sfrenati, gente che piangeva al microfono (più o meno dai…). Per un istance normal e per la maggior parte della gente che l’ha rifatta mille volte in heroic ormai non sarà una sfida da mesi, ma come spesso accade son proprio queste piccole cose che danno senso a questo gioco.
Ed è l’una e mezza di notte, e mentre Dunk esaltato cerca gruppo per una nuova incredibile sfida, si va a dormire soddisfatti ripensando a quell’ultima, critica, fantastica Earthshock…

World of Warcraft: Item Creator

Tempo di cazzate, sarà l’estate, sarà che gli algoritmi di rimescolamento a blocchi di Libro Game Creator mi hanno annodato le sinapsi senza speranza, ma non riesco a scrivere nessun post degno di tale nome.
Nel nome delle cazzate inutili ecco quindi alcune armi per World of Warcraft forgiate solo per voi, direttamente dall’espansione The Call of Gogg’ho ecco alcuni nuovi pezzi dell’equip epico e leggendario che troverete disponibili, assieme alle mount a 4 posti.

L’oggetto è stato craftato solo per voi da Wow Item Creator!!