Jonas De Ro e le apocalissi di fine anno

L’articolo doveva intitolarsi “L’ultimo dell’anno”, quasi un classico del blog che come da tradizione mia, non è mai diventato una vera tradizione del blog. L’ultimo e il primo, la fine e l’inizio, qualche anno fa contenevano ringraziamenti per il passato e progetti per il futuro. Forse anche qualcuna di quelle liste puntate. Ecco di quelle una almeno la vorrei fare, ma magari ne parliamo domani.

Oggi, come ultimo post dell’anno, ci sollazziamo, brindando alle apocalissi scampate e quelle incombenti, con qualche immagine di un artista che seguo da un bel po’ di tempo (e che spesso uso per gli header di facebook, cosa che lui stesso spinge a fare). Come spesso accade da queste parti, si tratta di un concept artisti, giovane ma già ben che lanciato, che annovera tra i suoi clienti importanti studi cinematografici, editori e software house tra i più noti (Fox, Warner Bros, Wizard of the Coast, Square Enyx, per citarne solo alcuni).

Delle sue opere ho scelto alcune immagini, inerenti principalmente quanto si diceva già nel titolo. L’immagine in copertina, dite? Be’ se fuori divampano le fiamme finali dell’Apocalisse, ho pensato, chi non vorrebbe bruciare in un caos di vestiti sparsi, gettato su un futon con una bella donna?

 

Jonas De Ro

 

Della biografia di Jonas De Ro la cosa che ho trovato da subito affascinante è stata la scelta di una occupazione post diploma piuttosto peculiare. Qualcosa che non senti tutti i giorni soprattutto nel nostro prosaico paese di fervidi realisti e adoratori marcescenti dell’arte estinta. Finiti gli studi artistici Jonas prende e se ne va in giro per il mondo a fare il “texture photographer”. In parole povere a fotografare materiali, oggetti, soggetti e quanto altro si possa vendere a case di produzione di film e giochi per la realizzazione di elementi artistici digitali e non.

 

Jonas De Ro picture

 

Vi siete mai chiesti come sanno riprodurre in uno studio certi ambienti? Così, grazie al lavoro di persone che figurano forse nell’ultimo fotogramma dell’ultimo rullo di pellicola del film storico che tanto vi è piaciuto.
Viaggiando per raccogliere questi scatti Jonas inizia a lavorare su illustrazioni paesaggistiche, introducendo però elementi surreali che trasformano paesaggi urbani, con un gusto spiccato, a sfogliare il suo portfolio, per l’effetto del tempo su ambienti e materiali, la visione dell’abbandono e del successivo rivendicare il mondo da parte della natura.

 

Jonas De Ro

 

Lavorando tramite DeviantArt e successivamente con varie riviste del settore, Jonas viene notato nel 2011 da una coppia di fratelli noti per una trilogia sulla Matrice. I Wachowski lo assumono come concept artisti e da lì le collaborazioni in ambito cinematografico si espandono alla Warner Brothers, Legendary pictures e altre ancora.

 

Jonas De Ro

 

Jonas De Ro Sunday Morning

 

Ecco qualche città nel dettaglio della sua visione.
Nell’ordine abbiamo le rovine di Dubai, Tokyo, New York, Shangai e Mosca.

 

Jonas De Ro Sunday Morning

 

Jonas De Ro Sunday Morning

 

Jonas De Ro Sunday Morning

 

Jonas De Ro Sunday Morning

 

Jonas De Ro Sunday Morning

 

Potete seguire il lavoro di Jonas De Ro su Flickr, DeviantArt o sul suo sito personale.

 

Print Friendly, PDF & Email

Vuoi rispondere?