The Secret World (of Cthulhu)

Articolo lampo, tra una lavatrice e l’altra. Dovevo scriverne un altro a dire il vero, su minuti contati, la bici nuova e il libro che esce tra un mese a Lucca, ma quello lo rimando per un istant post lovecraftiano.

Qualche tempo fa in una intervista per il sito critica videoludica sulla vecchia edizione del mio saggio sui giochi ispirati alle opere di H.P.Lovecraft buttavo lì una battuta su un parallelo tra un possibile videogame da realizzare nel genere e l’ottimo (per atmosfere e gameplay) Age of Conan. E cosa scopro, redigendo la nuova edizione del saggio? Che la Funcom (software house responsabile dello sviluppo di AoC) è riuscita, nonostante qualche drastico taglio al bugdget (si parla del 20% del personale), a portare sugli scaffali un MMORPG (Multiplayer Massive Online Role Play Game) d’ambientazione moderna e ispirato, tra gli altri autori, al buon zio Howard e ai suoi Miti di Cthulhu (al Ciclo di Yog Sothoth… insomma ci siamo capiti).

The Secret World - Illuminati
Illuminati, una delle fazioni di The Secret World, non originalissimi ma fanno sempre il loro (sporco) lavoro

The Secret World è già disponibile e c’è una versione trial di tre giorni che attende nel mio hard disk.
Ne parleremo.

E il saggio, nuova scintillante edizione marcata WildBoar, è quasi pronto.
Ne parleremo.

Però oggi è sabato e ho da fare le lavatrici.
Ne parle… no, okay, di questo no…

the secret world
Combattere una cosa del genere in un MMORPG… slurp!
The Secret World
Un segugio di Tindalos?
Print Friendly, PDF & Email

Vuoi rispondere?