Torta magica al cioccolato

E proprio quando pensi che uno sia in ferie, dopo settimane di silenzio, ti arriva un post di cucina! Ebbene sì anch’io sono stato contagiato (da buon goloso non c’è voluto poi tutto questo sforzo) dalla passione per la “torta magica” che da un po’ spopola, come si è usi dire, nella blogsfera culinaria.

Di cosa si tratta? Di un dolce dai pochi ingredienti, semplice e veloce da preparare. Una torta a tre strati di diversa consistenza. Io l’ho tentata prima nella versione alla vaniglia, con un risultato buono ma non perfetto, e sono riuscito a migliorarlo provando una versione col cacao amaro. In entrambi i casi, essendo una torta che va tenuta al fresco in frigorifero, avevo un dessert estivo perfetto. Mi rimane da tentare la golosa versione con la frutta, ad esempio con una salsa di frutti di bosco, sicuramente oggetto di uno dei prossimi esperimenti.

Come vi dicevo la versione che vi presento è quella al cioccolato, nel mio caso avevo 40gr di cacao amaro, coi quali ho sostituito la stessa misura di farina, della quale ho usato soltanto 75gr (per un totale di 115gr).

Le quantità elencate sono per una teglia di 20x20cm (la mia è un po’ più grande quindi la torta è venuta più bassa del previsto).
Come indicato nella ricetta, fatela riposare in frigo, meglio se la preparate la sera per il giorno dopo. E spolveratela di zucchero a velo.
Buon appetito!

RESA: 4 (4 Persone servite)
PREPARAZIONE: 30 minuti
COTTURA: 1 ora 10 minuti
PRONTA IN: 1 ora 40 minuti
INGREDIENTI

  • 40 gr cacao in polvere amaro
  • 75 gr farina
  • 160 gr zucchero di canna
  • 500 ml latte (intero)
  • 4 uova (a temperatura ambiente)
  • 125 gr burro (fuso ma fatto raffreddare)
  • 1 cucchiaio di acqua fredda
  • 1 busta vanilina

ISTRUZIONI

  • Versate il burro in un pentolino e fatelo sciogliere (bagnomaria o microonde) e, soprattutto, lasciatelo raffreddare. In questi giorni qua ci sono 31°C in casa, per cui questa operazione è stata di gran lunga la più lunga dell’intera ricetta. Ma le temperature degli ingredienti sono fondamentali per la riuscita del dolce, quindi sciogliete e attendete.
  • Lavorate i tuorli (che devono essere a temperatura ambiente) con lo zucchero, finché non diventano chiari e spumosi. A questi aggiungete il cucchiaio d’acqua, il burro ormai raffreddato, un pizzico di sale. Riprendete a sbattere il tutto per qualche minuto.
  • Mettete a scaldare il latte in un pentolino.
  • Setacciate la farina e aggiungeteci il cacao amaro, versate tutto nella planetaria col composto ottenuto in precedenza e mescolate con attenzione. Quindi unite il latte intiepidito sempre continuando a mescolare. A questo punto il composto sarà liquido, e la prima volta ero convinto di aver sbagliato qualche misura e aver fatto una zuppa invece di una torta. Invece no, va bene così.
  • Montate gli albumi a neve, ma non troppo fissa, e amalgamateli con la dovuta cura al resto.
  • Imburrate la teglia e versate il composto. Infornate nel forno già caldo, a 140°C per 70 minuti (se ventilato) altrimenti a a 160°C per 60 minuti.
  • Quando la superficie si sarà dorata e la torta inizierà a staccarsi dai bordi, sarà quasi pronta. Controllate col solito stuzzicadente per sincerarvi che non sia ancora troppo liquida.
  • Estraetela dal forno, fate raffreddare e via nel frigo per almeno 3 ore.
  • Servitela tagliata a quadrotti cosparsi di zucchero a velo!
Print Friendly

Vuoi rispondere?