Una fanfiction per Obscura Genesi

Ebbene sì, quando meno te l’aspetti, succedono cose come questa. Ti trovi i fan sotto casa che scrivono le fanfiction ispirate alle tue storie. Nel mio caso si tratta di un testo che già conoscevo, dalla penna dell’amico giornalista Alberto Orsini, esperto di libri game e uno dei beta tester del progetto Obscura Genesi.

Per i nuovi lettori del blog, una rapida rinfrescatina.
Obscura Genesi, per gli amici OG, è un’ambientazione futuristica nata qualcosa come 6 o 7 anni fa, dove è ambientato l’omonimo libro game. Una terra devastata dalla guerra con enormi alieni insettoidi da Plutone, una fonte di energia che proviene da altre dimensioni, uno scienziato pazzo di nome Venkman e tante battaglie negli avamposti terrestri. Ispirazioni molteplici, da Lovecraft ai videogame come Dead Space, ai film della sci-fi classica (Starship Troopers per dirne uno), il tutto infarcito da citazioni, splatter e ironia.
OG fu il mio primo tentativo di pubblicare qualcosa con una casa editrice, e fallì miseramente. Ma dagli scambi di mail con certi personaggi dell’ambiente, come il buon Daniele di Edizioni XII, nacquero in seguito numerose attività (e tante amicizie) che porto avanti tutt’ora.
Scartata la casa editrice seria, optai per il POD di Boopen, servizio terrificante, libro senza immagini nei cataloghi online, mail su mail per ricevere quel minimo delle royalties accumulate. Qualche breve recensione, numerose critiche al regolamento troppo lungo che avvicinava OG a un gioco di ruolo, qualche fan che ancora se lo ricorda al punto da annoverarlo tra i volumi della sua collezione di LG, dopo averlo acquistato a Lucca Comics dove lo distribuiva l’amico Luca della WildBoar Edizioni.

Alberto, noto anche come l’uomo che colleziona tutte le versioni di LGC, decise di mettere su carta alcune delle idee nate dalla lettura/gioco del libro game, ambientando le sue storie sull’avamposto lunare, anni dopo la scomparsa del protagonista di Obscura Genesi. Il risultato, editato e impaginato qualcosa come quattro anni dopo, è questo “Il figlio del toro”, disponibile in download dal sito Librogame’s Land nella nuova sezione Libri classici.

Terra, il futuro. La guerra con la razza aliena degli insettoidi ha portato l’umanità a un passo dall’estinzione. Mentre su Plutone si combatte una battaglia segreta contro il risultato di un folle esperimento, nella città vecchia di Base Luna il mercenario Jonathan si risveglia da un nuovo incubo, senza sapere che la sua vita, e quella dei comapagni di battaglia Mick e Debra, sta per essere completamente stravolta. Un’avventura tra mondi in guerra, una corsa frenetica per arrivare a strappare il velo che cela l’identità del figlio del Toro.

Vi ho lasciato il link e la sinossi, ora vado, ma ci risentiamo a breve per il consueto “ultimo post dell’anno”.

Intanto ancora grazie ad Alberto per l’entusiasmo e a voi il solito Buona lettura!

Print Friendly

Vuoi rispondere?