World of Warcraft: Arena Tournament 2008

Ammetto che è da un po’ che la mia presenza in World of Warcraft si è diradata, nonostante la nuova patch ed i successi dei Legio Septima (l’uccello infuocato di Tempest Keep è morto proprio qualche giorno fa) non riesco a rimanere per troppi mesi in quel mondo senza, per usare un tecnicismo, rompermi betatamente i marroni. E’ folle perché adoro WoW ed il suo mondo, ma in un modo che non riesce mai ad essere in sintonia con quello che è il “modus giocandi” richiesto, per cui la sera esco e non raido, il pomeriggio lavoro (solitamente almeno) e non faccio istance, ed una volta arrivato al 70, una volta che sei li e tutti vanno avanti e tu puoi fare solo qualche battleground e massacrare ally in arena, beh, anche i colori incredibili di Ashenvale e gli abissi infuocati al tramonto delle Blade’s Mountain perdono di interesse. Soprattutto poi se sei healer ed il tempo nei battleground lo passi a curare gente deficiente di cui non te ne frega nulla e che quando qualche dannato gnomo lokko ti inizia a menare di shadowbolt e ti riempie di DOT come un pino a natale se ne va allegro saltellando come un Tippete rincoglionito per la sua strada.

Così come ultima spiaggia finché non trovo un nuovo equilibrio, sapendo che maggio è il mese in cui mollo di giocare, come ogni anno, per poi riprendere in autunno (ma davvero tutti sti ventenni hanno voglia di passare le sere d’estate a giocare a Warcraft???), mi son dato con i vecchi compagni di battaglia Selvetarm e Dhoulmagus al World of Warcraft Arena Tournament 2008!!! Dopo alcuni giorni di indecisione sui server ieri sono riuscito a creare l’alter ego super equipaggiato del mio povero Crawlinchaos, che anche qui cura e non mena, ma vabbé, qualche lightining bolt la lancio ogni tanto…

Appena entrato nel server si deve creare un personaggio ex novo e per non sbagliare nome e aspetto li lascio uguali che sennò poi durante le partite mi sbaglio e non mi riconosco. Se allo schermo di creazione il personaggio è nuovo ed al solito nudo praticamente come un verme delle Outland appena si passa a quello di accesso al server si viene istantaneamente vestiti col Tier 5 da Arena, il set Merciless, che nel mio caso (il Gladiator’s Wartide) mi trasforma in una specie di Torcia dei Fantastici Quattro, un grosso tauren infuocato che corre per i Barrens.

Ma non è finita qui, nel gioco si possono acquistare ogni tipo di oggetti epici da livello 70, PVP e PVE e vestirsi come meglio si preferisce. Nel caso del nostro mitico team (Volevo un Blood Elf, il significato del nome rimarrà per sempre un mistero…) con urla singhiozzanti in Team Speak sul potere assoluto che l’equip permette di raggiungere ci vestiamo un misto PVP/PVE che probabilmente ci permetterà di essere massacrati dai primi bimbiminchia che troveremo online. Ma pazienza, per una volta siamo li solo per divertirci e abbiamo davanti un minimo di 200 arene da fare, in massimo sei settimane, che non sono poche ma nemmeno tantissime anche se, sotto sotto… noi puntiamo al primo premio di 75.000$!!!

Print Friendly, PDF & Email

Vuoi rispondere?