Librogame news

Torna il bollettino per gli amanti della narrazione interattiva. Come per tutte le rubriche di questo blog non garantirò mai continuità di servizio. Inutile dire che sono la persona più lontana dall’idea di “palinsesto” che cammini su questa e sulle altre terre. Per il momento mi diverto a gettare nel ravvivare il blog con i link interessanti che mi passano sotto gli occhi e proporveli con cadenza più o meno mensile. Sempre ampio spazio alle produzioni nostrane ma anche materiale che viene dall’estero, dove si continuano a scrivere anche molti articoli interessanti sul (game) design.

Continua…

Librogame news

Due mesi lontano da questi lidi, anche se le (piccole) modifiche all’interfaccia grafica restano a testimonianza di alcune mie incursioni nel “dietro le quinte” del blog. Continuo a perseguire nel mio tentativo di sfrondare il sito e soprattutto la home page da link a siti e progetti ormai morti e sepolti. Abbandonata la narrativa e dopo le ultime vicissitudini videoludiche, si riprende un certo gusto per il minimalismo e la semplicità. Vediamo quanto dura questa volta… Tornando al presente, rieccomi con una rassegna di aggiornamenti sul mondo dei librogame, dominato (come spesso accade da queste parti) dal sito Librogame’s Land, che con la sua spumeggiante community riesce a produrre senza sosta materiale di quantità, sito imprescindibile per qualsiasi amante del genere.
Continua…

Librogame: Fire*Wolf #2. Le Cripte del Terrore di James Herbert Brennan

Ultimo post dell’anno, scritto con un certo anticipo, prima di levare le ancore e partire dai lidi informatici per immergermi negli ultimi giorni di atmosfera natalizia. Nel lasciarvi alla bellezza delle abbuffate tra amici e parenti, manteniamo la tradizione del Natale e leggiamoci un libro(game). Un anno fa eravamo in giro per il mondo di Fighting Fantasy, nei sotterranei della montagna infuocata in compagnia dei mitici Steve Jackson e Ian Livingstone. Quest’anno facciamo ritorno ai primi anni ’80, dove ci attende un altro autore molto amato (e che per poco non ho incontrato al Lucca Comics & Games 2015) James Herbert Brennan, e affrontiamo un capitolo del suo ciclo di Fire*Wolf, noto in originale come Sagas of the Demonspawn.

Continua…

Librogame: Star Wars e la saga di Lite Coldlancer

A due giorni dall’uscita in tutte le sale del a dir poco attesissimo settimo capitolo dell’epopea di Guerre Stellari, intitolato Il Risveglio della Forza, era doveroso ricordare che su Librogame’s Land, IL sito italiano dedicato alla narrativa interattiva, è nata anni or sono una saga dedicata a questo mondo vastissimo, una fan fiction che ha visto Raffaele Aquilone alle penne e Massimiliano Amadesi alle illustrazioni, un lavoro suddiviso in quattro adrenalinici librogame ambientati durante la terribile guerra dei cloni, protagonista del film Episodio II.

Continua…

Goth-Amok. Il portale sull’altrove. La presentazione ufficiale a Roma

L’app interattiva (una sorta di librogame digitale enhancedGoth-Amok. Il portale sull’altrove è il risultato di un progetto sviluppato nei mesi scorsi (e da ottobre disponibile sul Play Store). Alla scrittura da parte mia del testo di partenza, un’avventura che mescola elementi di fantascienza e horror, è seguita la sua trasformazione in una applicazione Android per mano di Daniele Stirpe, l’integrazione con grafica (dei bravissimi Riccardo Rullo e Mattia de Iulis) e sonoro (di Angelo Talocci), e la coordinazione del tutto, a opera di Francesco Spagnuolo, Gabriele Pensieri e dello staff della Delta Star Pictures.

Continua…

Tra maze running, distopia e culti pagani, tre nuovi librogame scaricabili

Nelle ultime settimane c’è stato gran fermento attorno ai librogame, complice soprattutto l’avvicinarsi della fiera di Lucca che porterà con sé l’avvento dell’ormai mitologico 29° volume di Lupo Solitario, una storia che i fan della saga attendono da quasi tutta una vita (17 anni più o meno), oltre alla nuova incarnazione di Freeway Warrior (sempre del buon Joe Dever), la nuova edizione dell’8° volume di Lupo Solitario, le nuove mappe del Magnamund, il gioco di ruolo dedicato e altro ancora. Tra tutte queste uscite cartacee c’è spazio anche per le novità digitali, che vedono come spesso accade lo staff di Librogame’s Land in prima linea con edizioni clamorose (e sempre gratuitamente scaricabili) come il volume La cripta dello stregone.

Continua…

LGC 3.2.0

È passato un anno dal primo rilascio della nuova versione di LGC, l’Editor per librogame, e in questi dodici mesi ci sono state una trentina di release, sono stati corretti bug e introdotte nuove feature. Ho deciso di mettermi alla tastiera sfruttando qualche finestra di tempo per implementare una serie di funzioni che avevo in mente da tempo, e che volevo testare ora, complice la riscrittura del mio vecchio lg Obscura Genesi. Feature dopo feature quello che ne è uscito è una versione molto diversa dalla famiglia delle 3.1, sia internamente (una lotta non indifferente per rafforzare il paradigma MVC) che esternamente, con la modifica di elementi dell’interfaccia, in versione advanced e in quella base.

Continua…

Fabled Lands, le mappe stampabili

Se avete giocato a Fabled Lands sapete che bisogna segnarsi una certa quantità di informazioni. Ci sono parole chiave, oggetti, quest, rotte mercantili da sfruttare e luoghi dove è meglio non tornare. In un mondo vasto 6 (a breve 7) libri non è semplice tener traccia di tutto. Per questo mi son messo alla ricerca di una mappa del secondo volume, che ho recentemente ripreso a leggere, e ho scoperto che ne esistono soltanto di colorate. Bellissime ma per nulla economiche da stampare e poco utili se ci si vuole scrivere.

Continua…

Fabled Lands, sandbox & librogame

Recentemente è stato chiuso con successo il Kickstarter per il settimo volume di una collana che non è mai stata tradotta in Italia, ma conosciuta e apprezzata da molti fan dei libri interattivi. Lontana dalle saghe con trame lineari e volumi autoconclusivi, Fabled Lands è la versione cartacea e “a bivi” di quei videogiochi che oggi chiamiamo “free roaming” o “open world”, che danno al giocatore la possibilità di muoversi senza (troppi) vincoli in un mondo vasto e pieno di possibilità. Ma nei FL si è andati oltre, realizzando su carta un altro concetto che viene dal mondo videoludico, cioè il sandbox, nel quale viene a mancare uno dei capisaldi del genere giocoruolistico, quella “quest” attorno alla quale ruota tutta l’avventura. Nei librigame l’uso di questo tipo di ambientazione è rarissimo, e tra i titoli recenti c’è il ciclopico ciclo di Destiny Quest, dello scrittore Michael J. Ward. Ma solo nei FL non c’è nessuna “super quest”, nessun mondo da salvare o “oscuro signore” da sconfiggere. Il concetto di successo in questa saga è nelle mani dello stesso giocatore. Possiamo appoggiare il vecchio sovrano o preferirgli l’usurpatore oppure andarcene a navigare i mari più pericolosi e lasciarli alle loro lotte di potere. Ricchezza, conoscenza, gloria, l’esplorazione di ogni angolo del mondo conosciuto. Tutto è possibile.

Continua…